13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Cronaca/Politica Prade scopre lo spopolamento della montagna bellunese, che risolve negli ultimi trenta...

Prade scopre lo spopolamento della montagna bellunese, che risolve negli ultimi trenta giorni con il “Progetto Coworking”

“La provincia di Belluno si sta spopolando. Nel corso del 2011 ha perso circa 1000 abitanti, che si riducono a 800 grazie all’apporto degli immigrati. In questa campagna elettorale non si è quasi mai parlato di spopolamento – afferma in una nota il sindaco uscente Antonio Prade – né della questione demografica, vera e propria emergenza del bellunese; e lo spopolamento, occorre sottolinearlo, riduce fortemente il presidio sulle nostre montagne, con le ben note conseguenze in termini economici e sociali”.

Ecco alcuni dati:.

Il tasso di crescita della Provincia d Belluno è negativo, unica provincia del nord-est. Nel nord Italia sono messe come noi soltanto Genova e Biella e, sempre quanto a natalità, la provincia di Belluno figura al 105° posto, fra Caltanissetta e Matera. La provincia di Belluno decresce dello 0,7% per anno, mentre il Veneto cresce a un tasso del 5,5%, Trento del 9,7%, Bolzano del 9,1%.

A gennaio di quest’anno, riferendosi all’intera provincia, la CGIL parlava di disoccupazione reale al 12%. A questo dato preoccupante va aggiunta la contrazione dei consumi (il commercio ha perso 3500 posti di lavoro dal 2007 a 2010). Se guardiamo la popolazione, rileviamo che nel 1971 i giovani con meno di 14 anni erano 46.742 mentre gli anziani erano 30.415. Nel 2011, cioè quarant’anni dopo, i ragazzi della stessa età sono diventati 27.000 e gli anziani over 65 sono diventati 48.000. Solo gli immigrati stanno parzialmente compensando il calo demografico che a Belluno Città, comunque, è più attenuato rispetto agli altri comuni bellunesi.

“Anche da Belluno, molto spesso, i giovani se ne vanno – afferma Prade – qui non sempre trovano prospettive adeguate alle loro aspettative di impiego. Se poi hanno studiato fuori provincia, qui spesso non tornano perché temono di non trovare l’impiego della loro vita”.

Oggi, consapevole di questa situazione, Antonio Prade annuncia il nuovo “Progetto Coworking” a favore dei giovani. Che da oggi sarà oggetto di una serie di incontri che serviranno ad illustrare le iniziative messe in campo per contrastare lo spopolamento del nostro territorio e l’invecchiamento della popolazione nella nostra Città.

Share
- Advertisment -

Popolari

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...

Tecnologia 5G. Una trentina di associazioni chiedono alle massime istituzioni di mantenere invariati i limiti di esposizione

Al fine di tutelare la salute pubblica, una trentina di associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del...

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...
Share