13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Divide et impera, Roma lascia che si scannino in periferia. Bottacin: «I...

Divide et impera, Roma lascia che si scannino in periferia. Bottacin: «I problemi nascono dai tagli al bilancio apportati dal Parlamento. E allora perché il Pdl se la prende con me?»

Gianpaolo Bottacin

In vista del Consiglio provinciale (previsto per giovedì 29 settembre) il capo di Palazzo Piloni, Gianpaolo Bottacin, si rivolge agli alleati del Popolo delle Libertà: «I problemi nascono dai tagli ad un bilancio che “non consente alcun margine di discrezionalità” come ha detto Michele Carbogno,  assessore di riferimento del Pdl. E allora, perché prendersela con me? Questi tagli li ha fatti il Parlamento e allora mi chiedo, perché il Popolo delle Libertà se la prende con me, alla luce delle affermazioni di Carbogno?».
«Mi hanno attaccato, con un documento scritto e controfirmato, perché sostengono che non ho fatto né faccio abbastanza per questo Ente. Curiosamente, però, è proprio l’Ente a cui, in Parlamento, sono state tolte le risorse essenziali per garantire i servizi al cittadino. D’altra parte, il Pdl (e non io) lo continua a ripetere, a Roma come a Venezia e a Cortina: “le Province devono morire”. E allora mi chiedo: perché attaccare il sottoscritto?».
«I problemi sono noti da quasi un anno, c’erano all’approvazione del bilancio a giugno e ci sono ora, all’equilibrio della manovra. A causarli, però, non sono certo stato io, ma quel decreto dello scorso luglio, trasformato poi in legge, lo scorso dicembre. Rivolgano quindi i loro attacchi altrove, ai veri fautori della manovra, e non a me», ha concluso Bottacin. Se è vera la ricostruzione del presidente Bottacin, che peraltro ha già licenziato un assessore del Pdl e promesso di silurare gli altri due, non si può far a meno di osservare che ancora una volta Roma ha applicato l’antico motto latino “divide et impera” dividi e domina, lasciando che in periferia si scannino tra di loro a causa dei tagli in bilancio. Mentre in Parlamento la festa continua, con il Titanic Italia che affonda.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share