13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 23, 2020
Home Prima Pagina Scuole per l'infanzia in montagna: inserimento dei bambini 2-3 anni. Reolon: "La...

Scuole per l’infanzia in montagna: inserimento dei bambini 2-3 anni. Reolon: “La Regione sblocchi la situazione di Cencenighe”

“Nelle zone di montagna è ormai cronica la mancanza di servizi a sostegno della prima infanzia, tra asili nido che si contano sulle dita di una mano, lunghe liste d’attesa e costi proibitivi. Se poi ci si mettono anche gli ostacoli burocratici la situazione per le famiglie si fa ancora più in salita, come ad esempio a Cencenighe dove l’ipotesi di inserire nella scuola per l’infanzia anche i bambini di 2-3 anni si sta trasformando in un vero calvario”.
La denuncia è dei consiglieri regionali del PD, Sergio Reolon e Roberto Fasoli, che sulla vicenda hanno presentato un’interrogazione rivolta alla Giunta Regionale. “Di fatto – spiegano – l’inserimento dei più piccoli è sospeso a seguito di una sentenza della Corte Costituzionale che rinvia ogni competenza in merito alle Regioni”.
“Nel frattempo però l’Istituto comprensivo di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Cencenighe Agordino, come altri istituti in analoghe zone di montagna, ha accettato a febbraio 2011 le iscrizioni di questi bambini più piccoli”.
“Chiediamo dunque che la Regione, nel caso la sentenza della Corte Costituzionale (del 21 marzo 2011) prevedesse la retroattività e quindi l’annullamento delle iscrizioni già effettuate, intervenga di concerto con l’Ufficio Regionale Scolastico del Veneto e con i Comuni interessati, affinché sia consentito agli istituti scolastici – concludono Reolon e Fasoli – di poter svolgere questo importante servizio”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Aperto alla Fiera di Padova il Salone auto e moto d’epoca. Inaugurazione ufficiale venerdì mattina alle 11

Oggi è il giorno di Auto e Moto d’Epoca a Padova. Uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati ai veicoli storici apre i...

Ordinanza sugli orari di sale slot. Il Tar dà ragione al Comune di Belluno e respinge la richiesta di sospensiva

Nuova vittoria del Comune di Belluno al tribunale amministrativo in materia di gioco d'azzardo: la Terza Sezione del TAR Veneto ha infatti respinto la...

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum

Stefano Bellotto è il nuovo presidente di Adiconsum Belluno Treviso, l'Associazione dei consumatori promossa dalla Cisl. 50 anni, trevigiano, residente ad Auronzo di Cadore,...

A Cancia è arrivata la briglia “Sabo dam”. Bortoluzzi: «Entro fine anno l’installazione»

Lavori in dirittura d'arrivo a Borca di Cadore. Nei giorni scorsi è arrivata la struttura componibile della briglia "Sabo dam", l'opera principale dell'imponente lavoro...
Share