13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 30, 2020
Home Cronaca/Politica I diritti dei profughi e i doveri degli italiani secondo il senatore...

I diritti dei profughi e i doveri degli italiani secondo il senatore Fistarol: “integriamoli con lavori socialmente utili”

Dopo il completamento del primo passo con la redistribuzione sul territorio dei 100 profughi giunti nel Bellunese, il senatore di Verso Nord, Maurizio Fistarol, chiede che si attivino i progetti per migliorare l’accoglienza. Enti, cooperative, associazioni di promozione sociale e sportive possono impiegare queste persone per lavori socialmente utili.
«Credo sia giusto fare un po’’ di chiarezza – ha spiegato Fistarol – su cosa possano fare e non fare  queste persone. I profughi non possono lavorare nel periodo che intercorre tra il loro arrivo e il riconoscimento di status di rifugiato che è di 6 mesi, secondo l’attuale normativa, ma non è detto che entro 180 giorni le commissioni riescano ad evadere le pratiche. So che il ministero dell’’Interno sta considerando l’’ipotesi di istituire delle sottocommissioni per velocizzare il lavoro. Nel frattempo, in questo periodo, i rifugiati vi­vono in una sorta di “limbo”, ma possono collaborare come volontari nella struttura presso la quale sono ospiti, senza compenso e senza nessun contratto di lavoro, o negli Enti e nelle associazioni presenti sul territorio. Possono, dunque, svolgere un’attività purché sia garantita la copertura assicurativa».
«Ritengo sia fondamentale agire fin da subito per favorire una loro integrazione nel tessuto sociale. Bene hanno fatto alcuni Comuni ad istituire dei corsi di lingua. Potrebbe essere utile coinvolgere le associazioni degli artigiani per attivare dei percorsi di formazione affinché questi ragazzi imparino un mestiere, ma possono essere impiegati anche in piccoli lavori non retribuiti. E’ un loro modo per sentirsi utili e per prevenire processi di emarginazione che – ha concluso l’esponente di Verso Nord – rischiano di innescare pericolose situazioni di intolleranza».

Share
- Advertisment -


Popolari

Denunciati dalla polizia 5 italiani per truffa. Bottino da 5.790 euro

L’altro ieri la Squadra Mobile di Belluno ha denunciato all’Autorità Giudiziaria 5 persone per truffa in concorso. Si tratta di soggetti italiani residenti parte...

Furto in un deposito di Ponte nelle Alpi. Rubate sigarette per 80mila euro

Ponte nelle Alpi, 30 ottobre 2020 - Ammonta a 80mila euro il valore degli scatoloni di sigarette di varie marche rubati ieri sera nel...

Inaugurato oggi l’Eurobrico a Ponte nelle Alpi

Duemilacinquecento metri quadrati, dall'utensileria all'edilizia, passando per idraulica e arredo giardino, mobili e accessori legati alla sfera dell'auto, casalinghi e arredo casa, fino all'abbigliamento...

L’Alto Adige si adegua. Sabato scatta il coprifuoco anche per loro

Chi aveva programmato la cena sabato sera dai vicini in Alto Adige, dovrà rinviare. Il governatore Kompatscher ha stabilito che dal 31 ottobre anche...
Share