13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 19, 2020
Home Cronaca/Politica Terrazza popolare invita a manifestare per l'Università

Terrazza popolare invita a manifestare per l’Università

“Senza ulteriore onere per la finanza pubblica” viene ripetuto 12 volte nel ddl sull’università. Questo è ciò che è oggi il mondo dell’istruzione: un peso, un problema. Invece di pensare si guarda, invece di arrabbiarsi si fa spallucce. Per questo negli ultimi 2 anni studenti, ricercatori, professori sono scesi nelle piazze e saliti sui monumenti. Non lo stanno facendo perché sono dei buontemponi o dei facinorosi, ma perché vogliono ancora credere nel futuro, nel sapere libero e in una scuola accessibile anche ai meno abbienti e che offra opportunità per costruirsi un domani. Insomma, nulla di più di quanto previsto dalla Costituzione. Noi di Terrazza Popolare siamo convinti che sia ora di smettere di delegare e poi dire “io non centro” o “tanto non cambia niente”. Siamo una repubblica e l’etimologia stessa del termine fa del concetto “pubblico”una componente ontologicamente fondante del nostro sistema e da ciò derivano diritti: ad un’ istruzione pubblica, ad una sanità pubblica, ma soprattutto dei doveri come: lottare per difendere la sanità pubblica, la scuola pubblica ed i valori della Costituzione. Ancor più importante è il dovere di partecipare alle scelte collettive in modo attivo, riproponendo una politica basata sulle idee e non sulle convenienze. La politica del tutti amici, tutti d’accordo è una sciocchezza della moderna non-politica, in cui le menti, le idee sono surclassate dalle pance e le differenze ideologiche dalle mazzette e dai voti. Ridare senso alla politica in quanto dibattito, scontro e critica costruttivi, ridare significato alla parola “pubblico” sono i primi doveri di noi giovani. Non è la politica che corrompe, ma il potere che si centralizza quando la gente comune smette di fare politica ed accetta passivamente l’esistente. Per questo invitiamo gli studenti e i professori a manifestare rinunciando a qualche ora di studio(atto che dimostra coscienza civile), perché solo riprendendo una posizione netta a favore del pubblico possiamo sperare di poter continuare a studiare e magari a migliorare il paese.

Terrazza Popolare – terrazzapopolare@gmail.com anche su Facebook

Share
- Advertisment -



Popolari

Gli appuntamenti di settembre e ottobre all’Insolita storia

Proseguono gli appuntamenti culturali al bar Insolita Storia di Belluno. Dopo il successo di giovedì 17 settembre con la presentazione del libro "sette giorni...

Auto e moto d’epoca. Il più importante mercato europeo dal 22 al 25 ottobre alla Fiera di Padova

Torna la rassegna Auto e moto d'epoca alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre 2020 L'edizione di quest'anno inizia all’insegna dell’emozione con due...

L’Ugo nel pagliaio. Venerdì alla Libreria Tarantola la presentazione del libro di Rapezzi

Riprendono gli incontri alla Libreria Tarantola di Belluno. Venerdì 25 settembre con inizio alle 18.30 si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Ugo Rapezzi....

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...
Share