13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Prima Pagina Grand Prix Lattebusche, 750 mini sciatori a Cortina d'Ampezzo per le finali...

Grand Prix Lattebusche, 750 mini sciatori a Cortina d’Ampezzo per le finali della 32ma edizione

Si è celebrato questa mattina a Cortina d’Ampezzo (Belluno) l’atto conclusivo della 32. edizione del Grand Prix Lattebusche, il circuito di sci alpino e sci di fondo per Baby e Cuccioli che costituisce uno dei momenti più qualificanti dell’attività del Comitato Fisi regionale. Nella conca ampezzana si sono confrontati oltre 750 mini atleti in una giornata di sport e divertimento allestita dallo Sci club Cortina presieduto da Igor Ghedina. Sci al mattino e poi, al pomeriggio, la suggestiva sfilata in Corso Italia e le premiazioni alla Conchiglia. Nello sci di fondo, le cui gare si sono svolte a Fiames, la categoria Baby ha visto il successo di Verena De Grandi (Sci nordico Marmolada di Rocca Pietore) e di Davide Graz (Associazione sportiva Camosci di Sappada), mentre tra i Cuccioli si sono imposti Greta Alverà (Sci club Cortina) e Antonio Roncari (Unione sportiva Campofontana, Verona). Tra le società, sul primo gradino del podio sono saliti i veronesi dello Sci club Bosco, davanti a 2 A Asiago e Sci nordico Marmolada. Per quanto riguarda lo sci alpino, andato in scena a Rumerlo, lo Sci club Cortina ha fatto la parte del leone, conquistando ben tre vittorie: Rossella Alberti e Adriano Barilla tra i Cuccioli, Gualtiero Barilla nella categoria Baby. L’altro successo tra i Baby è stato ottenuto da Matilde Oliveri, dello Sci club Trichiana. Ma al di là delle note agonistiche, la finale del Grand Prix è stata un’occasione di sport senza esasperazione.  «Grazie a Lattebusche – dice il presidente regionale, Roberto Bortoluzzi – da oltre trent’anni riusciamo a proporre un’amplissima attività di base. Anche in questa stagione abbiamo proposto un Grand Prix di ottimo livello, con quasi 50 gare e centinaia di bambini impegnati a imparare lo sci ogni domenica». «E’ stato un grande impegno per noi – aggiunge il presidente dello Sci club Cortina, Igor Ghedina – ma siamo stati ripagati dall’entusiasmo che i tanti bambini che si sono confrontati sulle nostre piste hanno dimostrato».

Share
- Advertisment -

Popolari

Maltempo. Ordinanza del prefetto: sabato scuole chiuse. Allarme codice rosso: evitare spostamenti se non strettamente necessari

Il territorio della provincia è interessato da precipitazioni estese e persistenti. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto in data odierna ha emesso l’avviso di...

48 ore di maltempo, massima criticità da sabato pomeriggio a domenica. Quota neve 1200-1500 metri

Venezia, 4 dicembre 2020  -  Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile, alla luce delle previsioni meteo di ARPAV e dell’intensa ondata di maltempo in...

Il Tar del Veneto conferma la legittimità del calendario venatorio provinciale. De Bon: «Spiace che posizioni ideologiche abbiano fatto perdere tempo ai nostri uffici»

Con ordinanza n. 612/2020 pubblicata oggi (4 dicembre) la Sezione prima del Tar Veneto si è nuovamente pronunciata a favore delle decisioni della Provincia...

Nuovo Dpcm, attività turistiche in ginocchio. De Carlo: “Il Governo non vada in vacanza e programmi la ripartenza. L’area montana ha bisogno di sostegni...

"Non possiamo trovarci all'Epifania con albergatori e impiantisti che non sanno che fare l'indomani: il Governo non vada in vacanza, inizi ora a programmare...
Share