13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica 4 milioni dalla Regione per il credito delle imprese agricole

4 milioni dalla Regione per il credito delle imprese agricole

Boccata d’ossigeno per le imprese agricole venete: la Giunta veneta ha infatti attivato, a tempo di record, il credito agevolato per l’esercizio delle aziende, previsto dalla Legge regionale anticrisi del 7 agosto scorso, destinando a queste finalità 4 dei 6,7 milioni di euro della dotazione finanziaria complessiva della legge. “Era un impegno preso con il nostro sistema agricolo – ha affermato il vicepresidente Franco Manzato – per assolvere il quale abbiamo premuto sull’acceleratore per compensare sul piano amministrativo il ritardo nell’approvazione del provvedimento legislativo, da tutti ritenuto necessario per consentire alle nostre imprese del settore primario di affrontare la stretta creditizia connessa alla crisi finanziaria mondiale”.
Il meccanismo di intervento prevede la concessione di contributi in conto interessi sui prestiti a breve termine, della durata massima di 12 mesi, contratti dalle imprese e società agricole venete per sostenere le spese anticipate per il completamento del ciclo produttivo fino alla vendita dei prodotti. L’importo minimo del prestito agevolato dovrà essere di almeno 10 mila euro e quello massimo sarà determinato in modo forfetario sulla base della superficie in relazione alla coltura e tipo di prodotto e al numero dei capi allevati. Il sostegno finanziario regionale sugli interessi potrà arrivare ad un massimo di 2.500 euro.
Le domande di agevolazione andranno presentate dal giorno successivo alla pubblicazione del provvedimento di Giunta sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto e fino al 20 novembre, presso la struttura periferica di AVEPA competente per territorio. Anche la stipula del contratto con la Banca prescelta dovrà avvenire dopo la pubblicazione sul BUR. L’Agenzia veneta per i pagamenti, cui è demandata la gestione tecnica del procedimento, istruirà le domande entro 1l 15 dicembre, approverà la graduatoria entro il 22 dicembre e liquiderà il contributo direttamente al beneficiario, in unica soluzione alla prevista scadenza. Nella formazione della graduatoria sarà data priorità ai giovani agricoltori.

Share
- Advertisment -

Popolari

Commissariamento Arpav: pieno caos. La denuncia delle Rappresentanze sindacali

Ente Regione, Presidente Zaia, Comitato d’Indirizzo, crediamo sia necessario ribadire con chiarezza la nostra preoccupazione ed il nostro forte disagio per la situazione creatasi in ARPAV...

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...
Share