13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 30, 2020
Home Cronaca/Politica Comune di Farra d'Alpago: le precisazioni della maggioranza sulle affermazioni dell'ex sindaco...

Comune di Farra d’Alpago: le precisazioni della maggioranza sulle affermazioni dell’ex sindaco Dal Paos

Floriano De Pra, sindaco di Farra d'Alpago
Floriano De Pra, sindaco di Farra d

A seguito di un articolo pubblicato su un quotidiano locale in data 14 luglio 2009, c’è l’intervento di precisazione dell’amministrazione di Farra d’Alpago. “Chiarisco fin da subito che non vi è alcuna guerra in corso da parte nostra nei confronti della minoranza” premette il sindaco Floriano De Pra, “ma non si può affermare altrettanto da parte del loro capogruppo, che non lesina uscite extemporanee anche all’interno del Consiglio per affermare falsità e calunnie”. L’assessore ai lavori pubblici Fioravante Brandalise, tirato in ballo dal capogruppo di minoranza, precisa: “Il signor Dal Paos afferma che l’80% dei lavori messi in programma dall’attuale amministrazione sono scelte loro. Vorrei chiedere se riferito al numero degli interventi o al costo complessivo? Sparare numeri a caso comunque, a chi in uno dei primi Consigli ha affermato che la finanza è per definizione “creativa”, risulta particolarmente facile. In un Comune di 40 kmq. con 2800 abitanti – prosegue l’assessore –  dove la maggior parte del territorio è lago o foresta, le opere prioritarie sono di facile individuazione. Compito dell’amministrazione è trovare le risorse finanziarie e realizzare le opere. Mentre il signor Dal Paos negli anni passati è riuscito ad individuare alcune di quelle opere che peraltro, in parte, non ha mai finanziato preferendo spendere i soldi di un Comune in studi hollywoodiani e bozzetti di opere pubbliche. Come l’attuale rotonda fronte palestra. Questa Amministrazione, invece, è riuscita in un solo anno a portare a casa importanti contributi per più di un milione di euro atti a finalizzare opere importanti per questo territorio ed il suo sviluppo”. Nella rissa verbale interviene anche il consigliere di maggioranza Alberto Peterle, che dice: “Compito della minoranza dovrebbe essere quello di contenere gli sbagli, comunque non escludibili, e di indirizzare l’amministrazione verso scelte che tutelino l’interesse dei cittadini. E non  affermare falsità che non sono per nulla espressione di un programma politico definito! Un esempio di incoerenza su tutti: l’attuale minoranza ha affermato che la precedente amministrazione aveva previsto sgravi fiscali per le persone colpite dalla tromba d’aria del 2007 e stanziato dei fondi per contributi a loro favore. Tuttavia, nel bilancio di previsione 2008, redatto da tale precedente Amministrazione, non  si vende neanche l’ombra di uno sgravio fiscale. Solo un esiguo stanziamento di 5 mila euro che l’attuale amministrazione ha portato a 15.000. Oltre a farsi parte attiva nei confronti della Regione per ottenere i contributi da girare alle famiglie colpite!” Sulla stessa linea l’assessore alla Cultura Luca Padovan: “Siamo stanchi di avere a che fare con un capogruppo di minoranza che non sa dove parare – afferma –  Chiediamo collaborazione da uno che dovrebbe sapere qualcosa visti gli anni passati dentro le mura municipali”. Conclude il sindaco Floriano De Pra  dicendo: “Chiedo per l’ennesima volta al signor Dal Paos di tornare a fare l’amministratore di minoranza”

Share
- Advertisment -

Popolari

Controlli anticovid. In troppi all’MP Marchet di Belluno. Chiusura per 5 giorni. Nessuna irregolarità sui sentieri delle Tre Cime

E' stato sanzionato con la chiusura provvisoria di 5 giorni l'esercizio commerciale M.P. Marchet di via Tiziano Vecellio, 71/1 gestito da cittadini cinesi. Al...

Ruzzola per 200 metri e perde la vita

Pieve di Cadore (BL), 29 - 11 - 20   Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di...

Screening ad Auronzo: adesione al 33%, positività inferiori all’1%. Probabile avvio verso la fase conclusiva della fiammata epidemica

Si è svolto questa mattina, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite...

E’ morto Natale Trevissoi, fondatore della Holzer

È morto venerdì a Firenze, dove abitava con la figlia Natale Trevissoi, fondatore dello stabilimento Holzer di Belluno. Aveva compiuto 95 anni.  funerali si...
Share