Wednesday, 22 November 2017 - 13:17

Nasce il Comitato per l’Anello ferroviario delle Dolomiti

Lug 13th, 2015 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

trenoGià attivo da qualche mese, con diverse azioni di promozione della costruzione del nuovo Anello
Ferroviario delle Dolomiti, cui si aggiunge l’indispensabile e importantissimo collegamento con la
laguna veneta, chiamato Venezia-Dolomiti, nasce ufficialmente oggi, lunedì, 13 luglio 2015, il
Comitato per l’Anello Ferroviario delle Dolomiti.

Ne dà notizia Tomaso Pettazzi, segretario del Comitato per l’Anello Ferroviario delle Dolomiti.

Continua così, in forma più organizzata ed “ufficiale” – spiega il segretario –  l’attività che molte delle persone che hanno aderito al Comitato svolgevano da tempo, nell’ambito della professione o come impegno di contributo civile allo sviluppo del trasporto ferroviario, delle piste ciclabili, e di ogni forma di mobilità sostenibile e moderna al servizio dei territori delle Dolomiti.

Tomaso Pettazzi

Tomaso Pettazzi

Prendiamo atto con soddisfazione, ne abbiamo avuto conferma più volte anche nei mesi scorsi,
dell’ampio gradimento delle istituzioni, della politica, del mondo delle associazioni e della
società civile in genere, riguardo al progetto dell’Anello Ferroviario delle Dolomiti e del
collegamento Venezia-Dolomiti. Ora occorre tradurre senza indugio le considerazioni positive
in atti politici conseguenti.
Il progetto dell’Anello Ferroviario delle Dolomiti e del Collegamento Venezia-Dolomiti non è un sogno destinato alla polvere dei cassetti di qualche ente pubblico e deve divenire una solida realtà.

Il Comitato per l’Anello Ferroviario delle Dolomiti annovera tra i suoi aderenti molti professionisti nel campo della tecnologia dei trasporti e molte persone che all’impegno civile in varie forme di
associazione dedicano parte del loro tempo. E’ nostra intenzione partecipare attivamente al percorso decisionale che porterà alla costruzione dell’Anello Ferroviario delle Dolomiti e del Collegamento Venezia-Dolomiti, con funzione di stimolo e di proposta. Faremo perciò del nostro meglio perché si affermi nella montagna Bellunese, e non solo, un modello di trasporto che riteniamo, lo dicono molti esempi concreti nei territori a noi vicini, portatore di sviluppo economico e di positiva trasformazione e progresso sociale delle comunità delle Dolomiti.
I treni sono amati dalle comunità che attraversano e noi vogliamo credere che l’occasione per costruire quest’opera fondamentale per il territorio Bellunese e per tutte le Dolomiti sarà colta e gestita con attenzione e rapidità da tutti i soggetti che operano nei nostri territori.
Il Comitato per l’Anello ferroviario delle Dolomiti – conclude il segretario Pettazzi – nasce per rappresentare quanti desiderano che il Treno che collegherà tutti i territori delle Dolomiti e questi con Venezia divenga realtà nel più breve tempo possibile, nell’interesse di quanti le Dolomiti le abitano e dei milioni di visitatori che verranno a visitarle, portando ricchezza nei territori e garantendo nel contempo una valorizzazione responsabile e sostenibile delle Dolomiti. Serve l’aiuto di tutti.

 

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. la crisi ha bloccato le opere pubbliche ed è dura tirar sera senza un cantiere da guardare…

  2. Bravo Tomaso Pettazzi. Auguri!!!

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.