Monday, 19 August 2019 - 10:55
direttore responsabile Roberto De Nart

La tutela del Bellunese si fa con gli atti. De Menech: “La Regione Veneto è amministrata da 20 anni da Forza Italia – Pdl e Lega, se ci fosse la reale volontà politica di salvaguardare cittadini e imprese bellunesi, entro un mese potrebbe essere approvato il trasferimento alla Provincia di Belluno di tutte le deleghe”

Dic 4th, 2013 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina
Roger De Menech, deputato Pd

Roger De Menech, deputato Pd

Il deputato bellunese Roger De Menech ha depositato oggi un emendamento per inserire un rappresentante di ciascuna delle province confinanti con Trento e Bolzano nell’Odi, l’organismo di gestione dei fondi per i Comuni di Confine.

“Forza Italia – ricorda De Menech – ora è passata all’opposizione e si dà un gran da fare sui media.

Peccato che la modifica del testo al fondo Brancher sia uscita dal Senato e che nessuno lo abbia emendato. Credo che questa sia una stortura e stiamo tentando di rimediare anche all’assenza dei senatori forzisti veneti nei momenti decisivi come questo.

È ora di finirla di fare il gioco delle parti. Qui a Roma stiamo facendo tutto il possibile per valorizzare la specificità di Belluno, come avvenuto con l’emendamento al decreto Delrio presentato dal sottoscritto e dall’On. Bressa che di fatto per la prima volta a livello nazionale riconosce una specificità alla Provincia di Belluno.

E’ un primo passo importante; spero che finalmente il territorio bellunese combatta unito per il riconoscimento di una sacrosanta specialità.

Per quanto riguarda la Regione Veneto, amministrata da oltre 20 anni dalla stessa classe dirigente (Forza Italia – Pdl e Lega) non si può dire altrettanto. Se ci fosse la reale volontà politica di salvaguardare cittadini e imprese bellunesi, entro un mese la Regione Veneto potrebbe approvare il trasferimento alla Provincia di Belluno di tutte le deleghe delle materie previste dall’articolo 15 dello statuto regionale. Un articolo, lo ricordo solo a titolo di cronaca, scritto dal consigliere bellunese Reolon e fortemente voluto dal Pd”.

“Il mio lavoro per difendere il nostro territorio continua, ma a differenza di altri sono più impegnato nel lavoro parlamentare rispetto alla continua ricerca di polemiche e visibilità; È giunto il momento – conclude De Menech – che la montagna bellunese raccolga qualche risultato concreto. “

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. ogni parlamentare dovrebbe difendere il proprio territorio…….meno personalismi e più attività concrete, facendo squadra per un unico obbiettivo che oramai sappiamo tutti è solo l’autonomia provinciale….

  2. Nel frattempo il PD è occupata a risanare aree depresse come il Trentino Alto Adige.

  3. Per essere credibile, l’on. Roger De Menech dovrebbe denunciare il patto di ferro PD/SVP stipulato a Roma. Se non lo fa, le sue prese di posizione sono solo velleitarismi. E il velleitarismo è l’infanzia della politica.

  4. Anch’io credo alla Regione Dolomitica Trento-Bolzano-Belluno.
    E credo anche che dovremo allearci con gli abitanti di Atlantide.

  5. Senza provincia elettiva non contiamo nulla. E saremo spazzati via dalla costituzione.

    Dobbiamo essere autonomi come TN e BZ, per poter competere con loro.