13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 19, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiCon la carabina. Venerdì alla Casa delle Arti la Compagnia Licia Lanera...

Con la carabina. Venerdì alla Casa delle Arti la Compagnia Licia Lanera per la prima volta a Belluno

Denso di emozioni si preannuncia il secondo appuntamento della rassegna Il cielo sopra Belluno, con la presenza per la prima volta in città della Compagnia Licia Lanera che in 15 anni di attività si è imposta nel panorama teatrale riscuotendo successi di critica e pubblico. Fondamentale nel percorso formativo di Licia Lanera – capocomica, attrice e regista – l’incontro con Luca Ronconi (Biennale di Venezia, Piccolo Teatro) Carlo Formigoni, la Compagnia Ricci/Forte, Massimo Verdastro, Marco Sgrosso, Eimuntas Nekrosius. Nel 2014 è invitata dal Mibact al Festival di Avignone in Francia per seguire una masterclass europea sulla regia teatrale e riceve il Premio Ubu miglior attrice under 35.

La compagnia sarà in scena venerdì 12 luglio alle 21:00, alla Casa delle arti | Spazio Ex, in Via Tiziano Vecellio, 82/F, 32100 Belluno BL       con lo spettacolo “Con la carabina” vincitore di 2 premi UBU 2022, miglior regia e miglior testo straniero.

Uno spettacolo dirompente che attraversa il tema della violenza di genere in un viscerale, intenso corpo a corpo, non solo verbale, fra i due protagonisti, in un non-luogo, una sorta di ring su cui i due si affrontano, uno spazio claustrofobico e in continuo mutamento, una gabbia creata per loro dalla regia di Licia Lanera. I due attori, Danilo Giuva ed Ermelinda Nasuto, immersi in questa condizione, danno vita al testo – della pluripremiata drammaturga francese Pauline Peyrade – che fugge dall’idea di dividere categoricamente il mondo in buoni e cattivi, e analizza in maniera lucida, imparziale eppure coinvolgente i meccanismi culturali e antropologici all’origine dei comportamenti violenti. Non ci sono vincitori in questa ruota infernale, ma solo lo specchio di una società che ha fallito clamorosamente!
Una bambina di 11 anni che un tribunale francese ha riconosciuto consenziente allo stupro subito da parte di un amico del fratello maggiore, decide, diventata adulta, di farsi giustizia da sola. La vicenda, ispirata alla cronaca, si svolge su due piani temporali: il passato, quello in cui avvenne la prima violenza, in un luna park (ad accoglierci infatti una ruota panoramica che gira, illuminata di lucine, al centro della scena immersa nel buio e che, in una specie di ipnosi collettiva, ci conduce alle giostre; è l’epifania infantile, il ricordo della festa, di un tempo tradito) e il presente a casa della donna. In entrambi i luoghi si consuma una violenza, ma i ruoli sono invertiti. Una donna vittima di violenza diviene a sua volta protagonista di una intollerabile violenza, e questo pone interrogativi, non assolve ma piuttosto amplifica il messaggio sulla violenza generatrice di violenza.

Lo spettacolo si muove scandito dalle luci di un set fotografico che muta continuamente per mano degli attori stessi. Tra passato e presente, tra giocattoli e canzoni di Billie Eilish, spostandosi dal luna park all’appartamento della donna, si consuma così una storia di violenza e rancore in un crescendo emotivo ben orchestrato che coinvolge gli spettatori. Una vicenda che lascia al pubblico, emozioni intense e irrisolti interrogativi etici.
La punizione a posteriori della violenza non basta, è necessaria la prevenzione a priori e cioè la ridefinizione di un paradigma culturale e sociale che dia valore all’ educazione emotiva e del corpo, quell’educazione intimamente connessa e sollecitata dall’arte del teatro, che in casi come questo, diviene pienamente pratica civile.

Al termine dello spettacolo dalle ore 22.30 sarà la volta della musica con il duo Housetopia – Yuri Piccolotto e Giovanni Faccini – due giovani artisti bellunesi under 30.
È così che ancora una volta Il Cielo sopra Belluno ci accompagnerà in una serata all’insegna dell’arte, del piacere del pensiero e dell’incontro tra le persone – artisti e spettatori – giovani e meno giovani – nella convinzione che proprio dalla cultura e dalla condivisione di bellezza, è necessario ripartire per costruire un mondo migliore.

Il Cielo sopra Belluno è organizzato da Tib Teatro in collaborazione con Comune di Belluno, Fondazione Teatri delle Dolomiti, Ministero della Cultura, Regione del Veneto, Reteventi – Provincia di Belluno, Infermento APS. Mediapartner della stagione Radio Belluno, Radio Cortina, Radio Club 103.

INFO & PRENOTAZIONI
info@tibteatro.it | www.tibteatro.it
tel 0437950555 | cell 3517834551 dal lunedì al venerdì (orario 10-13 / 15-17)

Spettacoli su prenotazione fino a esaurimento posti!

Biglietti per i singoli eventi: intero € 20,00 – ridotto UNDER 30 € 15,00
Apertura biglietteria il giorno dell’evento dalle 19:00 alle 21:00 e dalle 22:30 alle 23:30
Inizio spettacoli ore 21:00
Inizio eventi musicali ore 22:30

- Advertisment -

Popolari