13.9 C
Belluno
sabato, Marzo 2, 2024
HomePrima Pagina“La Leggenda di Bassano – trofeo Giannino Marzotto” conquista il premio Ruoteclassiche...

“La Leggenda di Bassano – trofeo Giannino Marzotto” conquista il premio Ruoteclassiche – Best in Classic 2023

La manifestazione organizzata dal Circolo Veneto Automoto d’Epoca trionfa nella categoria “Gara” del prestigioso concorso

Salone Milano Autoclassica, Milano. Si sono appena concluse davanti ad un parterre di assoluto prestigio le premiazioni della terza edizione di Best in Classic, il concorso ideato dalla rivista Ruoteclassiche per far conoscere e premiare le migliori eccellenze del mondo delle auto storiche e da collezione che, nel corso dell’anno, si sono distinte per qualità e originalità della loro proposta.
10 sono le categorie rappresentate, tra cui quella riservata alla miglior gara dell’anno che selezionava, nella short-list conclusiva, eventi del calibro del Gran Premio Nuvolari, la Coppa della Perugina e, per l’appunto, La Leggenda di Bassano. Inutile sottolineare l’altissimo livello rappresentato dalle tre finaliste, manifestazioni diverse tra loro, ma caratterizzate dall’altissimo livello del parco auto e dalla certosina cura messa dagli organizzatori nella loro realizzazione, peculiarità che rendono ancor più speciale il titolo assegnato.
“Siamo davvero orgogliosi di questo riconoscimento – dichiara al termine della bella serata di gala Stefano Chiminelli, presidente del Circolo Veneto Automoto d’Epoca “Giannino Marzotto” ed organizzatore della manifestazione – perché premia un percorso partito ben 29 anni fa dalla visionaria idea dei fratelli Danilo e Renato Calmonte: quella di realizzare una manifestazione pensata esclusivamente per vetture Sport Competizione (le cosiddette Barchette) e che avesse nella qualità delle automobili partecipanti e nella bellezza dell’itinerario scelto la sua stessa ragione d’essere. Il resto è Leggenda!“
Non è, dunque, semplicemente un premio assegnato ad una manifestazione di auto d’epoca, quello che gli 8 autorevoli giudici della commissione designata, insieme al pubblico di lettori e followers dello storico magazine della Domus, hanno conferito a La Leggenda di Bassano, ma il riconoscimento di un lavoro assiduo ed appassionato portato avanti da una squadra, anzi, da un gruppo di amici, accumunati dalla grande passione comune per le automobili classiche e da un amore smisurato per il territorio che li circonda e che costituisce uno dei patrimoni dell’umanità: quello delle Dolomiti.
“Chi ha partecipato a La Leggenda di Bassano – continua Chiminelli – può testimoniare quanto uno dei tratti distintivi della nostra manifestazione sia il clima di spensierata amicizia che si respira tanto tra tutti noi del team, quanto tra i partecipanti che, anno dopo anno, diventano parte della famiglia della Leggenda”.

Una famiglia come quella dell’ASI Automotoclub Storico Italiano, la federazione italiana composta da circa trecento club federati, dei quali il CVAE ne è uno dei fondatori. ASI rappresenta il motorismo storico italiano a livello nazionale ed internazionale e, oramai da quattro anni, riconosce La Leggenda di Bassano come una delle colonne portanti del movimento, inserendola nel prestigiosissimo format ASI Circuito Tricolore per la valorizzazione della cultura e del territorio italiano attraverso il turismo a due e quattro ruote con i patrocini del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero della Cultura, del Ministero del Turismo e dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).
“Oltre all’ASI e a tutti gli amici che da sempre ci sostengono, ci teniamo a ringraziare le istituzioni per l’indispensabile supporto che ci forniscono – la Regione Veneto, innanzitutto, e poi i comuni di Bassano del Grappa e Rossano Veneto, la Polizia di Stato e il suo Motoclub ufficiale, l’Arma dei Carabinieri ma anche i nostri partners: Eberhard & Co., Pakelo, Dallara, Geminiano Cozzi, La Pria, Gruppo Battistolli, Ceccato Automobili, Victorinox, Plano, F.lli Rossi Pneumatici, Tua Assicurazioni, Promotor Classic, Sparco, e, ovviamente, Ruoteclassiche per averci dato questa splendida, nuova occasione di festeggiare insieme”.
E ora che l’edizione 2023 può ufficialmente andare in archivio nel migliore dei modi, la testa è già proiettata verso la prossima, leggendaria edizione!

LE CATEGORIE:
• Auto classica
• Classica di domani
• Restomod
• Restauro
• Evento
• Gara
• Club
• Personaggio
• Museo/Collezione
• Gara internazionale
GIURIA
• Simone Bertolero
• Miki Biasion
• Giosuè Boetto Cohen
• Duccio Lo Presto
• Monica Mailander
• Marco Makaus
• Gianluca Pellegrini
• Beatrice Saottini

- Advertisment -

Popolari