13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Cronaca/Politica Impianti di risalita del Nevegal. Prosegue l'iter per l'acquisizione. Sindaco De Pellegrin:...

Impianti di risalita del Nevegal. Prosegue l’iter per l’acquisizione. Sindaco De Pellegrin: “Abbiamo allungato il più possibile i tempi della concessione”

Approvato dalla giunta De Pellegrin l’”Affidamento della concessione di servizio per la gestione degli impianti di risalita del comprensorio sciistico del Nevegal e dei beni ad essi funzionali o pertinenti”, il documento che mette nero su bianco le direttive per il successivo bando di affidamento degli impianti di risalita del Colle. “Un passaggio necessario e propedeutico all’emissione del bando e all’indizione, poi, della gara da parte della stazione appaltante di Vicenza – spiega il sindaco, Oscar De Pellegrin -. In questa fase siamo intervenuti per cercare di allungare il più possibile i tempi di affidamento del servizio, portandoli da 10 a 12 anni così da conferire maggior bancabilità al piano”.

Il documento dà seguito al percorso avviato nel 2020 per arrivare all’acquisizione da parte del Comune degli impianti di risalita del Colle, ora in mano alla società Nevegal 2021 s.r.l., e all’affidamento a privati della loro gestione. La delibera approvata ieri in sede di giunta segue le precedenti del 23 ottobre del 2020 “Acquisizione degli impianti di risalita da parte del comune di Belluno finalizzati al successivo affidamento della gestione a un soggetto terzo: atto di indirizzo”, del 18 dicembre 2020 “Attuazione della delibera del consiglio comunale n. 82 del 23.10.2020 per l’acquisizione degli impianti di risalita del Nevegal. Approvazione percorso politico ed amministrativo finalizzato” successivamente modificata nell’aprile di quest’anno e la delibera di consiglio comunale del 29 novembre del 2021 ad oggetto “Acquisizione degli impianti di risalita, e dei beni ad essi funzionali o pertinenti, del comprensorio sciistico del Nevegal da parte del comune di Belluno, finalizzata all’affidamento della gestione ad un soggetto terzo: proposta unilaterale irrevocabile di vendita” nella quale si approvava la perizia tecnico estimativa e si prendeva atto della proposta di vendita da parte di Nevegal 2021 s.r.l.

Il documento dichiara il comprensorio sciistico come impianto sportivo di pubblico servizio, ne chiarisce gli spazi con la mappatura precisa dei terreni, stabilisce i doveri del futuro gestore e quelli, in termini economici, del Comune, conferma gli attuali periodi e orari di apertura come funzionali all’attività e mette in mano agli aggiudicatari del prossimo bando il dovere di provvedere alle manutenzioni.

“In sostanza si tratta di una parte integrante del bando di gestione, che dovremmo avere pronto tra pochi giorni – spiega l’assessore al Nevegal, Franco Roccon -. Una volta pronto, il bando sarà inviato alla stazione appaltante di Vicenza che espleterà la gara, seguirà quindi la costituzione della commissione per la valutazione delle offerte. Con questo documento approvato ieri diamo continuità all’iter con indicazioni precise alla stazione appaltante. Si indica, per esempio, che il corrispettivo annuo non sarà superiore all’attuale stanziamento vale a dire 100mila euro come da bilancio di previsione 2022-2024 e che gli interventi manutentivi, sia ordinari che straordinari, dovranno essere realizzati dal concessionario degli impianti il quale potrà contare, eventualmente, sull’apporto di contributi privati o pubblici in conto investimento”. Nella concessione saranno ricompresi anche i terreni e gli altri beni ora concessi in servitù, in diritto di superficie o in altra forma e, anche questo è specificato nella delibera di ieri, l’area del comprensorio sciistico invernale sarà formata dall’area della sciovia “Nevegal” e delle seggiovie “Nevegal – Col dei Pez”, “Col dei Pez – Faverghera” comprendente le piste, i raccordi e le aree funzionali.

Share
- Advertisment -

Popolari

Bando regionale per l’imprenditoria femminile. Domande on line dal 16 febbraio all’8 marzo

Venezia, 7 febbraio 2023 “Donne protagoniste dell'economia, dell'impresa e dello sviluppo produttivo della nostra regione. A loro dedichiamo questo importante bando di contributi regionali...

CAI – Coordinamento Sezioni Dolomiti Bellunesi. La Regione assicura l’aumento dei fondi per la manutenzione di sentieri e ferrate

Venezia, 7 febbraio 2023 - Aumentati i fondi regionali per i sentieri di montagna: la delegazione scesa ieri a Venezia e ricevuta dall'assessore al turismo...

Cortina sci ai piedi! Alta Badia – Ampezzo in 4 ore di sci con la nuova cabinovia Skyline

Un nuovo skitour dall'Alta Badia a Cortina per scoprire tutte le piste della Regina delle Dolomiti grazie alla nuova cabinovia Cortina Skyline. Un vero...

Sabato a Borgo Piave la presentazione del libro di Gobbato, Borovnica e altri campi di Tito

La Lega Nazionale delegazione di Belluno, in accordo e collaborazione con il Circolo culturale La Terra dei Padri - Belluno, commemorerà la Giornata del...
Share