13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 26, 2022
Home Cronaca/Politica Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il fiocco rosso di...

Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il fiocco rosso di Fratelli d’Italia al Parco Città di Bologna

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le
donne. La giornata è stata istituita nel 1999 dalle Nazioni Unite.
Monica Mazzoccoli, presidente del circolo di Belluno di Fratelli d’Italia: “Le campagne di sensibilizzazione in tutto il mondo, in Italia e anche a Belluno sono davvero tante.
E questo fa capire quanto il tema sia sentito.
Anche noi di FDI Belluno, amministratori e alcuni militanti, come fatto già lo scorso anno, abbiamo deciso per un gesto simbolico.
Lo scorso anno mettemmo un gazebo in piazza e regalammo una gerbera a tutte le donne di passaggio in quella mattina.
Quest’anno abbiamo scelto di avvolgere dei nastri rossi intorno agli alberi di Parco Città di
Bologna, il parco-cuore della città, meta di donne di tutte le età: bambine, adolescenti, mamme e anche nonne.
Il fiocco che avvolge l’albero, simbolo della Vita, vuole rappresentare un ideale abbraccio a tutte quelle donne alle quali la nostra società non ha saputo garantire la sicurezza di cui avevano diritto, o che semplicemente non hanno avuto il coraggio di denunciare.
Il 25 novembre ,così come il 10 dicembre, l’8 marzo e tante altre ricorrenze, dovrebbero essere “vive“ tutti i giorni. Ben vengano quindi le commemorazioni, ma impegniamoci tutti
nell’aumentare la cultura del rispetto, dell’educazione e dell’amore, dalle famiglie, alla scuola, alle istituzioni.”
In occasione del 25 novembre si esprime anche il gruppo consiliare di FDI, il capogruppo
consigliere Alessandro Farina che fa presente : “Come gruppo FDI porteremo avanti iniziative per ricordare tutte quelle donne nelle Forze dell’ordine e nelle Forze Armate che hanno sacrificato la loro giovane vita per la difesa delle Istituzioni. Un segnale forte alle nuove generazioni di cittadini.”
Conclude l’assessore alla sicurezza Raffaele Addamiano :” “La violenza in tutte le sue mille
declinazioni non è mai Amore. Amore, viceversa, è rispetto dell’altro e per l’altro. Non posso e non voglio, quindi, da cittadino nonché da amministratore pubblico, rassegnarmi all’idea che nel 2022 l’uomo diventi il male assoluto per la donna, sia essa moglie, madre, figlia, compagna o amica. È, pertanto, solo con la cultura che mira a tutelare la dignità dell’essere umano, di ogni essere umano, che potremo finalmente sconfiggere il cancro della sopraffazione e della prevaricazione. È nostro precipuo compito politico-morale agire come Istituzioni nella spasmodica ricerca di tutte le soluzioni giuridiche e sociali affinché la donna non dica più: ‘Avevo le ali prima di incontrarti, ma ora, a causa tua, non posso più volare’. Viva le Donne e che abbiano sempre il sole dentro di loro!”

Share
- Advertisment -

Popolari

Hanno calato la maschera. L’Epifania della Verità * di Filiberto Dal Molin

Al Politecnico di Torino è stato annullato il grande Convegno “Poli-covid-22 salute, scienza e società alla prova della pandemia” per un bilancio scientifico sui...

CortinAteatro, un inverno spettacolare a Cortina d’Ampezzo

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina D’Ampezzo e organizzata da Musincantus, torna all’Alexander Girardi Hall con un ricco cartellone per il...

Misurina, Istituto Pio XII. Zanoni (PD): “Regione scongiuri la chiusura”

"La perdita di questo punto di riferimento sanitario per bambini e adolescenti affetti da malattie respiratorie sarebbe pesantissima. L'Istituto Pio XII di Misurina è...

Come la moda crea cultura e innovazione: arte, design, chimica e meccatronica protagonisti del 5° Mastertech di Verona

Verona, 25 novembre 2022 – L’industria del Tessile, Moda e Accessorio Made in Italy è un asset strategico per il Paese non solo per...
Share