13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Nuovo digitale terrestre. Cecchella (Telebellunodolomiti): "A breve riattiveremo le tratte Bries-Cencenighe, Cencenighe-Alleghe,...

Nuovo digitale terrestre. Cecchella (Telebellunodolomiti): “A breve riattiveremo le tratte Bries-Cencenighe, Cencenighe-Alleghe, Alleghe-Caracoi, Caracoi-Pianaz”

Dopo le prime prove tecniche di fine febbraio, l’8 marzo è avvenuto lo switch-off del vecchio segnale televisivo per il Veneto e il Bellunese: ad oggi, la copertura delle “zone bianche” che non ricevevano il segnale è aumentata grazie a investimenti e soluzioni tecniche mirate.

A 100 giorni dallo spegnimento del vecchio segnale digitale in Veneto, anche una provincia morfologicamente difficile come quella di Belluno ha risolto molti dei problemi iniziali per quanto riguarda la ricezione dei canali televisivi.

RaiWay, che ha la gestione delle frequenze in Veneto, trasporta il segnale di 15 emittenti locali individuate sulla base della graduatoria dell’apposito bando del Mise (area tecnica Veneto-LCN AT05). Il gestore nazionale, però, non copre ancora alcune zone. Dall’Agordino, allo Zoldano, al Comelico, è la rete di secondo livello, gestita unicamente da Telebellunodolomiti con un massimale di una sessantina di ponti, a trasportare il segnale di Telebelluno (canale 75), Teledolomiti (canale 81) e altre otto emittenti.

Per quanto riguarda la rete di secondo livello, prosegue l’attesa di un’autorizzazione da parte del Ministero per l’accensione di una ventina di ponti in provincia con la modalità concessa precedentemente. L’obiettivo è quello di rinforzare la presenza nelle aree in cui il segnale è più debole.

Andrea Cecchella

“Abbiamo chiesto alla Provincia di farsi tramite al Ministero per avere queste autorizzazioni – spiega l’amministratore delegato di Telebellunodolomiti Andrea Cecchella – Speriamo rispondano almeno alla Provincia. Inoltre stiamo lavorando per poter accendere nuovamente i ponti con un nuovo sistema, ma non è facile reperire il materiale ed è molto costoso: basti pensare che un ponte costa dagli 8 ai 12 mila euro. A breve, comunque, dovremmo riuscire ad accendere per esempio le tratte Bries-Cencenighe, Cencenighe-Alleghe, Alleghe-Caracoi, Caracoi-Pianaz”.

Uno degli effetti inevitabili della riorganizzazione di frequenze e concessioni è stato il cambiamento della lista canali, che può aver spiazzato inizialmente alcuni utenti: chi abitualmente guardava Telebelluno sul canale 10, ora lo trova sul 75. Altre emittenti, però, hanno trovato uno spazio di espansione grazie alla rete di secondo livello gestita da Telebellunodolomiti.

LA LISTA DEI CANALI:

75: TELEBELLUNO
79: Radio Bellla & Monella TV
81: TELEDOLOMITI
82: Radio Sorriso TV
83: Telecittà
84: Teleromagna
85: Cafè Tv24
86: Radio Adige TV
88: TV7 Azzurra
99: Telestense

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share