13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 29, 2022
Home Cronaca/Politica "Belluno città delle rondini", installati ombrelli antiguano e tappetini nuovi

“Belluno città delle rondini”, installati ombrelli antiguano e tappetini nuovi

In crescita il numero di nidi, allo studio la georeferenziazione sulle mappe del centro storico

Belluno, 7 giugno 2022 – Sono stati installati ieri i nuovi tappetini e i nuovi ombrelli sotto i nidi di rondine del centro storico di Belluno, nell’ambito del progetto che da qualche anno vede Comune capoluogo, Provincia, riserve alpine di caccia, Confcommercio e volontari collaborare per la salvaguardia della biodiversità cittadina. Belluno, infatti, è uno dei pochi centri rimasti in Italia in cui nidificano stabilmente rondini, rondoni e balestrucci. Quest’anno il progetto “Belluno città delle rondini” si avvale anche di una nuova partnership, quella del Parco nazionale Dolomiti bellunesi, che ha fornito gli ombrelli antiguano brandizzati con i simboli dell’area protetta.

«Siamo lieti di questa nuova collaborazione, che ha l’obiettivo di tutelare la presenza delle rondini in centro città, ma anche di valorizzare il territorio. Le rondini infatti sono indice di qualità ambientale» commentano il consigliere provinciale delegato alla tutela faunistica e l’assessore all’ambiente del Comune di Belluno. «Il progetto proseguirà con l’intenzione di georeferenziare ogni anno tutti i nidi che ci sono sotto i portici, riportandone indicazione sulle mappe del centro storico, così da registrare i monitoraggi; ma è utile anche perché i turisti possano conoscere una delle bellezze di Belluno. Stiamo studiando anche la possibilità di lezioni nelle scuole per spiegare la presenza delle rondini e la loro importante funzione ecologica».

Oltre all’installazione dei tappetini e degli ombrelli antiguano, nei giorni scorsi i volontari – coordinati da Silvana De Col, moglie del compianto Bepi Tormen – hanno effettuato l’ultimo censimento su nidi e rondini. I dati mostrano una forte crescita della presenza cittadina. I nidi infatti sono 167 (contro i 154 del 2021 e i 140 del 2020; al primo rilevamento, nel 2016, erano 117). Di questi, risultano 19 in costruzione (contro i 13 di un anno fa) e 40 utilizzati (in linea con il dato dello scorso anno).

 

Share
- Advertisment -

Popolari

I centri diurni “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

I Centri Diurni per persone con disabilità del distretto di Feltre “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano anche quest’anno alla Mostra dell’Artigianato, in...

Veneto is fabulous. Tre giorni in e-bike sulle Dolomiti Bellunesi, fino Tre Cime di Lavaredo, con Francesco Moser. E non solo

Partirà domani, giovedì 30 giugno, da Longarone un tour di tre giorni in e-bike per scoprire Veneto is Fabulous, la filiera turistica che raggruppa...

Oltre 6mila euro per giovani con disabilità, dalla Mongolfiera di Giorgia

Un impegno costante quello de “La mongolfiera di Giorgia” che, ancora una volta, dà aiuto ai giovani bellunesi. Quattro i ragazzi con certificazione di disabilità...

Sentieri sulle Dolomiti bellunesi. Sabato 23 luglio 11:55 Rai Uno Linea Verde

Lino Zani e Margherita Granbassi, conduttori di Linea Verde Sentieri, sono arrivati lunedì sulle Dolomiti Bellunesi per raccontare il territorio nel nuovo format di...
Share