13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 28, 2022
Home Cronaca/Politica Presentata la lista del Pd a sostegno del candidato sindaco Vignato

Presentata la lista del Pd a sostegno del candidato sindaco Vignato

Presentazione della lista Pd a sostegno del candidato sindaco di Belluno Giuseppe Vignato

Belluno, 13 maggio 2022 – E stata presentata oggi la lista dei candidati del Partito democratico che sostiene la candidatura a sindaco di Giuseppe Vignato.

“Abbiamo scelto la candidatura di Giuseppe Vignato – ha detto il capolista Roberto De Moliner nel corso della presentazione – perché il suo profilo rappresenta il collante tra il carattere politico e quello civico, per le sue qualità, la professionalità e la schiettezza. Il Partito democratico è in campo con la propria squadra, fvormata soprattutto di giovani, in quanto sentiamo la necessità di un cambiamento nel quadro politico comunale e provinciale, cambiamento che può avvenire solo con la presenza di forze nuove che esprimono l’innovazione con uno sguardo al futuro.
Una squadra costruita con volontà di rappresentare il tessuto sociale della città, dalla più giovane candidata Mariachiara Roldo, 18 anni, al più saggio, Mario Buttignon, 86 anni.

La lista è composta da 13 donne e 19 uomini. Tra loro due sono di origine straniera e si sono inserite perfettamente nel nostro tessuto sociale.
Inoltre c’è la presenza di chi ha già avuto esperienza amministrativa, che avrà il compito di aiutare chi si trova alla prima esperienza sia in campagna elettorale e successivamente in Consiglio Comunale”.

“Il comune capoluogo, dopo la legge 56 del 2014 – ha precisato De Moliner – rappresenta l’istituzione centrale per attivare un processo di innovazione socio – economica, politica e sociale, un’opportunità che dobbiamo saper cogliere insieme. La funzione di capoluogo non può essere solo la sede dei servizi statuali (Prefettura, Tribunale, sede della Provincia). Il comune capoluogo deve essere concepito e riconosciuto come un ‘punto di riferimento’, per le sue capacità di rappresentanza e di sintesi culturale, politica, socio economica, socio sanitaria e istituzionale, dell’intera comunità provinciale”.

“Una provincia che da tempo sta aspettando il riconoscimento della specificità e autonomia come scritto nell’articolo 15 dello statuto del Veneto e dalla legge regionale 25 del 2014, ribadita dai bellunesi nel referendum del 22 ottobre 2018, riconoscimento che dobbiamo rivendicare con forza, qui credo doveroso ricordare Sergio Reolon che fu artefice di questo risultato importante per il nostro territorio.
Vi è forte necessità di trasferire risorse finanziarie e servizi sociali gestiti in autonomia dalla montagna stessa. La stessa agricoltura di montagna è ‘manutenzione del territorio’ e per questo va sostenuta dalla comunità regionale e nazionale. Su tutto questo la Città capoluogo ha il dovere di essere portavoce e coagulare l’intero territorio provinciale per rivendicare e ottenere questo riconoscimento essenziale per lo sviluppo dell’intero territorio, come pure sul tema della sanità, servizio essenziale per tutti i cittadini soprattutto per chi abita nelle aree limitrofe.
Altro tema importante – ha concluso il capolista De Moliner –  è la mobilità del nostro Comune, riteniamo sia giunto il momento di attuare il collegamento tra desta e sinistra Piave sia ad est che ad ovest della città compreso il collegamento alla 203 agordina e dei collegamenti urbani che interpretino le esigenze di mobilità urbana e dei residenti: Via Agordo – viale Europa e interna della Veneggia. Il sevizio di trasporto urbano poi deve essere attuato alla reali esigenze della popolazione.

Ecco i nomi dei candidati della lista Pd 

Baldo Luigi Vibo Valentia (BB), 23/03/1973 professore
Bellato Maria Cristina Venezia, 29/06/1952 pensionata, già insegnante
Ben Gianna Nuoro, 24/03/1960 pensionata, ex farmacista
Bettiol Claudia Belluno, 25/07/1962 avvocato
Bortot Ezio Belluno, 08/10/1963 operaio nel settore occhialeria
Buttignon Mario Monfalcone (GO), 30/06/1936 pensionato, già bancario
Candeago Fabio Belluno, 02/11/1954 ex primario psichiatria
Capovilla Anna Venezia, 24/12/1960 dipendente Ulss1
Capraro Antonia Belluno, 30/08/1979 insegnante
Casoni Roberto Auronzo di Cadore (BL), 27/03/1954 pensionato, già agente di commercio
Cassol Maria Teresa Belluno, 22/06/1957 insegnante
D’Incà Ives Belluno, 13/02/1953 pensionato, già vigile del fuoco
D’Incà Giselda Sedico (BL), 02/07/1943 pensionata, imprenditrice
Dall’O’ Andrea Feltre, 26/10/1992 assistente notarile
Daniele Luigi Filippo Belluno, 18/12/1999 studente di giurisprudenza
De Biasi Adriano Belluno, 07/09/1955 medico cardiologo
De Moliner Roberto Belluno, 15/02/1956 pensionato, ex dipendente Enel e Presidente del Comitato usi civici Bolzano Vezzano
Favaloro Salvatore Noto (SR), 14/10/1978 impiegato delle Poste
Ferigo Antonio Feltre (BL), 04/01/1998 project manager nel sociale
Lucchetta Fausto Belluno, 06/06/1979 tecnico assicurazione qualità
Manushi Sindi Elbasan (Albania), 03/07/1992 avvocato
Noro Davide Belluno, 05/02/1994 insegnante e tutor didattico
Pedol Gianna Padova, 20/08/1951 pensionata, già informatrice scientifica del farmaco
Petryna Ivanna detta Ivanka Zhovtantsi (Ucraina), 07/08/1961 Oss e Presidente associazione Ucraina+ di Belluno
Piazza Pietro Puos d’Alpago (BL), 17/11/1944 pensionato, ingegnere impianti idroelettrici
Pilat Maurizio Piedimulera (NO), 25/05/1957 pensionato, già artigiano
Roldo Mariachiara Pieve di Cadore (BL), 05/08/2003 studentessa Renier
Reolon Flavio Limana (BL), 28/06/1944 ex vigile urbano
Speranza Severino Sedico (BL), 16/08/1949 pensionato, ex sindacalista Cisl
Squarcina Barbara Feltre (BL), 23/09/1985 impiegata amministrativa Cup
Svaluto Moreolo Cristina Belluno, 02/04/1969 impiegata nel settore bancario
Umattino Sergio Belluno, 18/07/1958 pensionato, già guardia provinciale

Share
- Advertisment -


Popolari

Sabato il tappone dolomitico Belluno, Marmolada, Passo Fedaia

Classico tappone dolomitico domani, sabato 28, nonché ultimo arrivo in salita del Giro d’Italia 2022. Partenza da Belluno con una breve deviazione lungo la valle...

Giro d’Italia. Il Tricolore dall’Altare della Patria a Piazza Martiri

La città di Belluno si prepara ad accogliere la grande festa del Giro d'Italia con la tappa regina della Corsa Rosa, la Belluno-Marmolada di...

Scuola, stati generali di Fratelli d’Italia a Roma. Tafner: “Salute mentale degli studenti danneggiata dalla pandemia. Per l’educazione emotiva servono insegnanti formati”

Roma, 27 maggio 2022 "Meritarsi il futuro: la scuola delle conoscenze e la sfida del domani": questo il tema degli stati generali della scuola...

Due motociclisti perdono la vita. Tre auto coinvolte in un incidente a Salce

Sangue sulle strade bellunesi. Due motociclisti perdono la vita in due diversi incidenti. Tre auto coivolte in un incidente a Salce con due feriti. Alle...
Share