13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 27, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti IoGioco Festival, dall'1° al 7 maggio nella Casa delle Arti. Eventi narrativi,...

IoGioco Festival, dall’1° al 7 maggio nella Casa delle Arti. Eventi narrativi, spettacoli teatrali, laboratori, concerti, food cibi e bevande

Ex Caserma Piave – Belluno

Andrea Caldart, ideatrice del progetto IoGioco nel 2019, con l’Associazione non governativa “Insieme Si Può…” e Tib Teatro, società cooperativa sociale che elabora e realizza progetti artistici dedicati alle nuove generazioni, di drammaturgia contemporanea, di educazione e formazione teatrale diretta da Daniela Nicosia, presentano IoGioco Festival.

Dal 1° al 7 maggio, la Casa delle Arti (Spazio EX – Caserme Piave, via Tiziano Vecellio 82/f)) ospiterà la prima edizione del Festival dedicato a bambini, famiglie e… non solo! Una mostra, tanti laboratori e incontri, spettacoli teatrali ed eventi narrativi, offerti a titolo gratuito, per un’esperienza che mette al centro l’attenzione a quanto nella vita si considera piccolo, trascurabile, poco importante, che dovrebbe invece essere curato e cullato come nutrimento del benessere per le sigole persone e per la collettività. Il gioco viene inteso per questo come attività primaria ed entità fondamentale, non rappresentando semplicemente il punto di partenza, ma anche lo strumento e il fine del progetto e del Festival. Molteplici tematiche e chiavi di lettura si sviluppano nell’ambito del Festival: l’approccio e la realtà del gioco e del non-gioco in chiave globale e di cooperazione internazionale – con il contributo sostanziale della ONG “Insieme Si Può…” – diversi spettacoli teatrali per bambini, giovani e famiglie, in prima rappresentaizone a Belluno – grazie alla preziosa partecipazione di TIB Teatro – numerose attività e laboratori del fare, arricchiscono il programma per un’esperienza unica, che con entusiasmo invita bambini, famiglie, scuole, realtà educative del territorio bellunese, a mettersi in gioco e crescere assieme!

EVENTI NARRATIVI
01 maggio – ore 16:00 – Casa delle Arti
IL LADRO DI GIOCHI E VICEVERSA – di Insieme si può, con Piergiorgio Da Rold, fondatore.
Il racconto di un viaggio lungo 40 anni per i continenti, attraverso centinaia di giochi raccolti e portati come mezzo di espressione e comunicazione umana, tra bambini che hanno e non hanno diritto al gioco.
Il pubblico in sala è coinvolto da protagonista, nel realizzare un’opera straordinaria con giochi da tutto il mondo.
dai 4 anni e famiglie
04 maggio – ore 20:30 – Casa delle Arti
IO NON HO GIOCATO – di Insieme si può, con John Baptist Onama e Jeena.
John era un bambino soldato in Uganda. Jeena era una bambina afghana nei campi profughi.
Oggi rivivono quanto è perso per sempre: il gioco, le sue relazioni umane, i suoi tempi e i suoi spazi. In un dialogo ideale con i bambini che sono stati, svelano quanto nella vita si può perdere per sempre e quanto si può rimettere in gioco.
dai 14 anni e famiglie
05 maggio – ore 19:30 – Casa delle Arti
IO GIOCO, e cambia la mia vita, la nostra vita, la vita del mondo.
Uno speciale intervento/riflessione/contributo video dedicato ai temi del Festival del prof.
Alberto Pellai – Comitato Scientifico Manifesto del Gioco Attivo

SPETTACOLI TEATRALI
01 maggio – ore 17:30 – Casa delle Arti
KANU – Piccoli Idilli
con Bintou Ouattara
musiche dal vivo a cura di Ousmane Coulibaly e Mamadeni Coulibaly in collaborazione con Kadi Coulibaly diretti da Filippo Ughi
Kanu – amore in lingua bambarà – è una storia che ci dona l’autentico sapore dell’Africa, tutto l’immaginario e la sensibilità di una cultura, che oggi bussa alle nostre porte con la sua straripante vitalità. Parola, canto e danza ci trasportano in un mondo di magia e metamorfosi, con la grazia di un sorriso.
dai 6 anni e famiglie
05 maggio – ore 18:30 – Casa delle Arti
RELAZIONI NECESSARIE
di Valentina Lisi e Nadia Milani
Un grande album di famiglia con le sue fotografie che si animano, ogni famiglia è un mondo a sé. Questo spettacolo con leggerezza sa parlare agli adolescenti e agli adulti di quelle relazioni necessarie e complesse proprie di ogni famiglia per sorridere e riflettere insieme.
dai 12 anni e famiglie
06 maggio – ore 18:30 – Casa delle Arti
RICORDI? – Teatro dell’Argine
di Caterina Bartoletti
con Clio Abbate e Giovanni Dispenza
regia Giovanni Dispenza
I giochi del teatro-circo per raccontare la storia di Marta e del suo papà, dei piccoli gesti
affettuosi e della cura che compongono i ricordi di una vita. Dei legami che i ricordi sono
capaci di creare. E dei legami ancora più forti che si creano quando i ricordi, lentamente,
svaniscono.
dai 7 anni e famiglie
07 maggio – ore 17:30 – Casa delle Arti
MOMO, IL DIO DELLA BURLA – Teatro Medico Ipnotico
burattinaio Patrizio Dall’Argine
assistente Veronica Ambrosini
burattini, scene, costumi Patrizio Dall’Argine, Veronica Ambrosini
Momo – cacciato dall’Olimpo per aver preso in giro gli Dei – ha trovato rifugio nel Teatro dei
Burattini, ed è diventato il fool, l’attore, il buffone, il clown… da qui con le sue burle ci racconta l’Ordine, la Paura, la Magia, la Sorpresa, l’Ozio, la Festa e il Desiderio, i sette cavalli che girano nella giostra della settimana.
dai 4 anni e famiglie

LABORATORI
01 maggio – ore 16:45 – Casa delle Arti
07 maggio – ore 11:00 – Casa delle Arti
NOI GIOCHIAMO a cura di Andrea Caldart
Dobbiamo proprio affrontare e risolvere questo problema che ci dimentichiamo di giocare, di divertirci, di guardare i nostri bambini nella loro attività preferita, di viverla con loro!
Quindi…giochiamo!!
Un laboratorio intergenerazionale che invita tutti i partecipanti a ballare, farsi il solletico,
costruire torri di legno per poi distruggerle…
Le stesse attività che sono state fatte con i bambini durante la realizzazione del progetto
fotografico IOGIOCO, verranno riproposte alle famiglie per ricordarci che, esiste una sfera di leggerezza che può renderci più consapevoli di quanto sia importante e nutriente per il
benessere quest’attività, per cui troppo spesso non troviamo il tempo, e non consideriamo
importante.
Durata: 60 min
03 maggio – ore 09:00 – Casa delle Arti
BHORATORIO a cura di Elèna Chiarillo e Claudio Bucchieri
Il gioco è lo strumento principale attraverso cui l’essere umano conosce il mondo, gli altri e sé stesso. Pertanto il gruppo verrà stimolato all’esplorazione e alla costruzione del gioco e
accompagnato nella gestione delle dinamiche che si sviluppano. L’attività porterà ad indagare il contesto e il gruppo in ottica relazionale, punto di partenza essenziale per elaborare scenari originali ed approfondire la conoscenza di sé stessi e degli altri. Ascolto ed emersione del singolo e del gruppo attraverso un processo che fa riferimento alla maieutica e all’ironia saranno gli strumenti utilizzati per attivare dinamiche di confronto e di osservazione lasciando delle forme di sapere rigidamente cristallizzate.
Durata: 120 min
04 maggio – dalle ore 14:00 – Casa delle Arti
LEGGERÈGIOCARE a cura di Loreta Minutilli della rivista digitale IL RIFUGIO
DELL’IRCOCERVO
E’ troppo difficile pensare che leggere sia anche giocare. Leggere i libri di scuola per studiare, gli scontrini della spesa per fare i conti, i giornali con le brutte notizie. Ma leggere è anche viaggiare, immedesimarsi, usare la fantasia, creare, sognare e crederci. I libri permettono di essere regista, sceneggiatore e protagonista delle storie attraverso la propria fantasia, ed è proprio grazie a quest’ultima e alla tecnica artistica del caviardage che vogliamo realizzare delle opere artistico letterarie cariche di bellezza, poesia e divertimento. Le produzioni verranno poi esposte in una mini mostra sabato 7 maggio l’ultimo giorno del festival.
Durata: 120 min
05 maggio – dalle ore 16:00 – Casa delle Arti
FOTOGIOCHIA a cura di Silvia Pais di NSHOT ACADEMY
Con diversi supporti fotografici (reflex, cellulare, polaroid ecc…) i ragazzi verranno guidati in
una breve lezione di fotografia sulla luce, le inquadrature e lo studio dell’immagine per poi
scattare delle fotografie che rappresentano il gioco secondo la loro percezione. Una volta
raccolte le stampe verranno esposte in una mini mostra sabato 7 maggio durante l’ultimo
giorno di Festival.
Durata: 120 min
06 maggio – dalle ore 14:00 – Casa delle Arti
IL GIOCO CHE VORREI a cura di Andrea Caldart
Il viaggio intrapreso durante il progetto fotografico IOGIOCO ci ha insegnato tante cose
fondamentali, una tra le più rilevanti è che la condivisione è un gesto così radicato, naturale e scontato nei bambin*. Si condivide uno spicchio di mandarino, una scarpa, una matita, un sorriso, il sapere…si condividono i giochi. Senza paura, senza egoismi.
Ed è per questo che vorremmo utilizzare l’argilla, materiale magico e terapeutico, per
realizzare “il gioco” che vorremmo regalare a qualcun* dall’altra parte del mondo.
Durata: 120 min
07 maggio – ore 16:00 – Casa delle Arti
GLI AQUILONI DELLA PACE a cura di Insieme si può… ONLUS
Laboratorio di costruzione di aquiloni, con materiali semplici. Verranno poi fatti volare il
giorno stesso come simbolo di messaggio di pace rivolto a tutti i conflitti del mondo.

CONCERTI
01 maggio – ore 20:00 – Casa delle Arti
SKLEROZERO! Live
I componenti degli Sklero Zero provengono tutti da esperienze decennali in molteplici
progetti paralleli e si ritrovano insieme nel 2016, divenendo subito una delle realtà più
importanti e incisive del panorama musicale bellunese. Il loro show propone una potente
miscela di ska, rock e punk volta a far divertire e muovere la gente, con la spinta dei fiati, le chitarre in levare e i testi ironici. La line up è composta da ben dieci elementi e sprigiona tutto il suo potenziale sui grandi palchi estivi, ma se serve, si sa stringere anche dentro ad un pub.
Tra le molte esibizioni si ricorda l’apertura dei concerti degli Strike e degli Espana Circo Este, oltre alle più importanti feste e sagre della provincia di Belluno e dintorni.
01 maggio – ore 21:30 – Casa delle Arti
NOBRASKA Live
The jumping belumats are coming back this May
Nobra§ka: una band di skappati.
In sintesi un gruppo di ragazzi sparsi per il bellunese con la voglia di far saltare e skatenare a ritmo Ska
07 maggio – ore 20:30 – Casa delle Arti
ALLA RICERCA DI SIMURG Coro Voci Dal Mondo
Il Coro VOCI DAL MONDO in questi anni ha vissuto un’esperienza forte di conoscenza dei
protagonisti, sopravvissuti, dell’emergenza umanitaria che da tanto tempo si perpetua nel
Mediterraneo e che coinvolge migliaia di persone in viaggio dall’Africa verso l’Italia e l’Europa.
Questo incontro, che ha coinvolto i cittadini italiani e stranieri partecipanti al Coro e i nuovi
migranti richiedenti asilo, è avvenuto attraverso la condivisione dei canti di ciascuno. La
Musica dunque si è fatta vettore di relazioni positive e paritarie tra persone diverse per
cultura, tradizione, religione, età e storie di vita. “ALLA RICERCA DI SIMURG” è il titolo del
nuovo progetto del Coro Voci dal Mondo e Giuseppina Casarin. Simurg siamo noi, tutti
insieme, con le nostre storie e le nostre voci. Noi siamo voi, voi siete noi. Questo viaggio in
musica ci porterà, dall’Italia, lungo la Rotta Balcanica delle migrazioni. Andiamo lì, a cercare Simurg. In Italia il nostro canto sarà un richiamo per riunire una comunità attenta a ciò che sta accadendo oltre confine. Tendiamo la mano e la voce ai nostri fratelli che sono in cammino, o bloccati: sappiamo cos’è un viaggio di migrazione e non rimaniamo indifferenti.

INFORMAZIONI
ACCESSO ALLA MOSTRA
Per le scuole e dopo scuola: tutti i giorni dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00
su prenotazione.
Per tutto il pubblico: tutti i giorni dalle 14:00 alle 18:00 ad accesso libero. Nei giorni in
cui ci sono gli appuntamenti serali l’apertura della mostra è prorogata fino alle 21:00
Per prenotare le visite alla mostra e iscriversi ai laboratori pomeridiani rivolgersi alla
mail: iogioco@365giorni.org o al numero: 0437. 291298
Dal 5aprile sarà disponibile, sulla pagina instagram dedicata, tutto il programma con gli
incontri serali, gli appuntamenti teatrali e tutte le proposte settimanali.

LA PARTECIPAZIONE A TUTTI GLI EVENTI, LABORATORI, E SPETTACOLI È GRATUITA
Sarà presente nelle giornate di domenica, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato il Truck
Food Nonna Dori – SANTA POLENTA per cibi e bevande.
Domenica 1 e sabato 7 aprirà anche la Casa dei Beni Comuni (realtà sociale che abita
anch’essa lo spazio EX – Caserme Piave) per cibi e bevande.
Tutti gli spettacoli e gli eventi si svolgeranno al chiuso, in caso di maltempo gli eventi
previsti all’aperto come i concerti e i laboratori saranno spostati al chiuso.

UN FESTIVAL IN SICUREZZA: L’ingresso e la permanenza all’intero evento avverranno
secondo protocollo, nel rispetto delle ultime disposizioni in materia di contenimento e
gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19.
Ricordiamo che in base al Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, l’accesso è consentito
esclusivamente alle persone munite della certificazione verde Covid-19 (Green Pass) muniti di dispositivi di protezione individuale. La certificazione non è richiesta sotto i 12 anni.
Si applicano le regole in vigore fino a nuove disposizioni governative.

SI RINGRAZIANO PER IL FONDAMENTALE CONTRIBUTO
KANGURO SUPERMERCATI main sponsor del Festival
NSHOT ACADEMY
Malvi & CO
****
Gioc Forniture Alberghiere
Antica Coloreria Camolei S.r.l.
Fer – com
Aldo De Biasi Falegnameria
Il rifugio dell’Ircocervo Rivista Digitale
Comune di Belluno
****
Radio Belluno
Radio Cortina
CON IL PATROCINIO DI
Scuole In Rete per un mondo di solidarietà e pace della Provincia di Belluno
Comune di Belluno

Share
- Advertisment -


Popolari

Sabato il tappone dolomitico Belluno, Marmolada, Passo Fedaia

Classico tappone dolomitico domani, sabato 28, nonché ultimo arrivo in salita del Giro d’Italia 2022. Partenza da Belluno con una breve deviazione lungo la valle...

Giro d’Italia. Il Tricolore dall’Altare della Patria a Piazza Martiri

La città di Belluno si prepara ad accogliere la grande festa del Giro d'Italia con la tappa regina della Corsa Rosa, la Belluno-Marmolada di...

Scuola, stati generali di Fratelli d’Italia a Roma. Tafner: “Salute mentale degli studenti danneggiata dalla pandemia. Per l’educazione emotiva servono insegnanti formati”

Roma, 27 maggio 2022 "Meritarsi il futuro: la scuola delle conoscenze e la sfida del domani": questo il tema degli stati generali della scuola...

Due motociclisti perdono la vita. Tre auto coinvolte in un incidente a Salce

Sangue sulle strade bellunesi. Due motociclisti perdono la vita in due diversi incidenti. Tre auto coivolte in un incidente a Salce con due feriti. Alle...
Share