13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 30, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Trichiana. Le foto di Walter Argenta e Dario Tonet per salvaguardare i...

Trichiana. Le foto di Walter Argenta e Dario Tonet per salvaguardare i siti ambientali del territorio

Luigi Cima – Ritorno dai campi 1922 olio su tela 

Sta creando consenso e interesse del pubblico l’interessante mostra allestita a Trichiana che, con quelle di Mel e Lentiai, fa parte della trilogia dedicata al pittore Luigi Cima. Situata nella piazza di Trichiana presso la sala Tina Merlin, offre coinvolgenti immagini della Sinistra Piave, di quei luoghi molto amati dal pittore. Autori degli scatti i noti fotografi Walter Argenta e Dario Tonet.
Per Renzo Limana, Presidente dell’Associazione culturale ArtDolomites: Con questa mostra abbiamo voluto gettare un “ponte” tra due forme
espressive che si accomunano principalmente nella sensibilità degli autori.
L’immagine raccontata attraverso il pennello e attraverso l’obiettivo, la tradizionalità del gesto pittorico e la modernità dell’apparecchio fotografico: due interpretazioni della realtà che, seppur tecnicamente distanti, si fondono nell’innato bisogno dell’arte di raccontare e di raccontarsi restituendoci emozioni e bellezza”.

Nell’ambito degli eventi dedicati a Luigi Cima, l’Amministrazione di Borgo Valbelluna tiene in modo particolare alla mostra fotografica, per la quale ringrazia gli organizzatori e in particolare i fotografi. «Una mostra che pone l’attenzione sul paesaggio della Valbelluna, purtroppo trasformato da decenni di abbandono e soprusi. Perché come ha scritto il poeta paesologo Franco Arminio, nel testo di presentazione del tema del Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, edizione 2022 – “Dietro il paesaggio” – “lo sguardo è la prima forma di riguardo”. E lo sguardo dei fotografi lo dimostra» commenta l’Assessore alla Cultura Monica Frapporti.

L’ambiente e il paesaggio immortalati nelle tele del Cima e negli scatti dei due fotografi devono essere salvaguardati e a tal fine gli organizzatori, d’intesa con Argenta e Tonet, hanno deciso di raccogliere dei fondi mettendo in vendita le foto dal prossimo sabato 9 aprile. Con il versamento di un contributo si potranno prenotare presso la mostra le foto preferite tra quelle esposte.

I fotografi

Walter Argenta, è originario di Santa Giustina (BL) ma si considera “Lentiaiese
da sempre”, vive a Lentiai – Borgo Valbelluna. Autodidatta, crede nel motto per cui “una fotografia vale più di mille parole”.
Ama viaggiare, fotografando luoghi e genti. Da questi reportage realizza audiovisivi, lavori che negli anni 1986-87- 88-91 gli sono valsi il massimo riconoscimento al Concorso Nazionale per Diacolor di Belluno.
Buona parte della sua produzione è da sempre rivolta alla fotografia d’Arte e d’Architettura, affiancando valenti studiosi e contribuendo così a far conoscere le molteplici preziosità storiche e artistiche presenti in Valbelluna.
Ha collaborato, e lo fa tuttora, alla pubblicazione di libri e riviste mettendo a disposizione i suoi scatti fotografici ad Enti e Associazioni, per iniziative volte alla conoscenza e alla valorizzazione dell’Ambiente e della Cultura riguardanti
il territorio Bellunese in generale e la “sua” Valbelluna in particolare.

Dario Tonet, nato a Mel nel 1952, vive con la famiglia a Borgo Valbelluna, noto centro dei Veneti Antichi, sulle rive del fiume Piave. Da quarant’anni opera
nel settore della fotografia con stile, serietà e passione. Ama fotografare le bellezze naturalistiche e paesaggistiche del territorio bellunese. Convinto da sempre che tale ricchezza nulla abbia da invidiare a luoghi ben più blasonati, ha sempre messo a disposizione le sue immagini per tale valorizzazione.
Le sue foto hanno arricchito molte pubblicazioni nel corso degli anni e sono tutt’ora usate come mezzo di promozione del territorio Zumellese e della Sinistra Piave. E’ stato uno degli artisti che ha esposto alla mostra “Origines” ed ha partecipato alla mostra itinerante “Parnassius Zumellae”, organizzate dall’Associazione “Il Feudo” di Mel. Ha esposto le sue immagini sulla transumanza delle greggi nella sala Maier di Pergine Valsugana ed è stato uno dei fotografi che ha esposto ad Agordo alla mostra che celebrava il
decennale delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco. Fa parte dell’A.I.D.A.M.A, associazione italiana degli autori della multivisione artistica; le sue opere sono state proiettate nel corso degli anni in varie località del Veneto. Ha pubblicato nel 2019 il libro fotografico Borgo Valbelluna – Il desiderio di scoprire. Nel 2018 dalle mani del sindaco di Mel ha avuto l’onorificenza dei gemelli d’argento, con la motivazione: “In segno di riconoscenza e profonda gratitudine per l’amore verso il territorio, la professionalità, la disponibilità e per aver fatto conoscere Mel nel mondo tramite la fotografia.”

Share
- Advertisment -

Popolari

Gran finale al Mig, Premio Mastri Gelatieri, Premio MIG Green e l’attesissima 52ma Coppa d’Oro

52ma Coppa d’Oro, vince il gusto malaga di Barbara Bettera di Rivolta d’Adda Con gli ultimi concorsi si chiude la Mig 2022 Longarone, 30 novembre...

Vino & Arte in Villa in Valbelluna, prima edizione. Sabato a Villa Miari Fulcis a Modolo

Feltre, 30/11/2022  Grazie ad un contributo della Regione Veneto e la collaborazione tra Consorzio Dolomiti Prealpi, Villa Miari Fulcis e Villa San Liberale sono in...

Infiltrazioni criminalità organizzata nel tessuto economico del Veneto

Marghera, 30 novembre 2022. Quello dell’infiltrazione della criminalità organizzata nelle Imprese del Nord Est è purtroppo uno dei fenomeni che in questi ultimi anni...

Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre nelle piazze il “Panettone fatto per bene” di Emergency

Il dolce tipico del Natale quest’anno avrà tutto un altro sapore: da giovedì 8 a domenica 11 dicembre 2022 Emergency sarà con i suoi...
Share