13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Cerimonie commemorative di novembre a Belluno

Cerimonie commemorative di novembre a Belluno

Si avvicina l’appuntamento con la commemorazione di tre importanti eventi per la Città di Belluno: la Liberazione della Città, di cui il 1° novembre ricorrerà il 103° anniversario, il 2 novembre, giornata dedicata alla commemorazione dei defunti e, in particolare, ai Caduti delle Guerre, e il 4 novembre, ricorrenza della fine della Guerra 1915-18, Giorno
dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.
Il calendario delle commemorazioni è stato, come di consueto, concordato con il 7° Reggimento Alpini e coordinato dalla Prefettura di Belluno e prevede una sorta di ritorno alla normalità, dopo le restrizioni dovute all’emergenza da Covid-19. La partecipazione da parte di Associazioni ecittadinanza sarà consentita, quindi, sempre secondo le regole che
prevedono il rispetto del distanziamento fisico, l’uso della mascherina anche all’aperto in contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento e l’igienizzazione delle mani.
Per quanto riguarda gli appuntamenti più strettamente istituzionali, lunedì 1° novembre il ritrovo è fissato alle 9.30 davanti a Palazzo Rosso, da dove partirà il corteo per la tradizionale sveglia alla Città, con il Gonfalone cittadino, la Filarmonica di Belluno 1867, un picchetto in armi, le autorità, le associazioni combattentistiche e i cittadini che vorranno
partecipare.
Alle 10.15 si terrà l’alzabandiera in piazza dei Martiri. La cerimonia proseguirà poi in viale Fantuzzi, con l’alzabandiera e la deposizione di una corona alla Stele commemorativa dei Caduti della Guerra 1915/18 e 1940/45, alle 10.30.
Alle 11.00, a ricordo dell’ingresso in città delle truppe di Liberazione, la campana della Torre Civica suonerà per 10 minuti, come da tradizione.
Per la ricorrenza, l’Amministrazione comunale ha predisposto anche i tradizionali omaggi floreali a steli e monumenti sul territorio, per mantenere vivo, con un gesto simbolico, il ricordo riconoscente nei confronti di chi ha sacrificato la propria vita a difesa della pace.

Martedì 2 novembre, giornata dedicata alla commemorazione dei Caduti militari e dei defunti, il primo appuntamento è fissato alle 9.30, con la posa di una corona alla Stele commemorativa dei Caduti per Servizio in Piazzale Cesare Battisti.
Alle 10.00 verrà celebrata una Santa Messa in suffragio dei Caduti presso il Campo militare del Cimitero urbano, con la deposizione di due corone al Monumento dei Caduti italiani e al Monumento dei Caduti austriaci e di un mazzo di fiori al Cippo commemorativo degli Esuli istriani, fiumani e dalmati, sempre al Cimitero Urbano di Prade.
Nel pomeriggio, alle 15.00, la Santa Messa con il Vescovo.

A conclusione di questi appuntamenti commemorativi, giovedì 4 novembre si festeggeranno il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate.
Alle 9.30, appuntamento con l’alzabandiera in piazza dei Martiri. Alle 9.45, alzabandiera e deposizione di una corona alla Stele commemorativa ai Caduti delle Guerre 1915/1918 e 1940/1945, in viale Fantuzzi. Seguirà deposizione di due corone ai monumenti degli alpini sull’omonimo Ponte.
Alle 10.30 si terrà la cerimonia militare di celebrazione del Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, presso la Caserma “Salsa-D’Angelo”, sede del 7° reggimento alpini. Nell’ambito della cerimonia in Caserma, verrà anche ricordata la ricorrenza del centenario della traslazione e della solenne tumulazione nel sacello dell’altare della
Patria del Milite Ignoto, cui è stata concessa la cittadinanza onoraria di Belluno, nell’ambito dell’iniziativa promossa dal Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia, su segnalazione dell’ANCI.
Dalle 10 alle 14, sempre presso la Caserma “Salsa-D’Angelo” del 7° Reggimento Alpini, sarà aperta al pubblico un’esposizione di mezzi e materiali in dotazione a Esercito, Carabinieri e Guardia di Finanza.
La cittadinanza è invitata a esporre il tricolore a balconi e finestre, nonché a partecipare ai vari appuntamenti previsti.

Modifiche alla viabilità
Per consentire lo svolgimento delle cerimonie, si renderanno necessarie le
seguenti modifiche alla viabilità:
lunedì 1° novembre 2021
– divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in piazza dei Martiri,
nell’area antistante e opposta ai civici 27/a, 27/b, 27/c, 27/d, 27/e e 27/f,
nell’intera area compresa tra le intersezioni con via Matteotti e via
Sottocastello (area riservata ai ciclomotori, area riservata ai veicoli al
servizio di persone invalide, area di sosta regolamentata a parcometro,
area riservata ai veicoli per le operazioni di carico e scarico merci nonché
fermata dei bus di linea urbana), dalle ore 7.00 fino al termine della
cerimonia prevista verso le ore 11.00;
-divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in viale Fantuzzi e via
Volontari della Libertà, nell’area di parcheggio riservata ai veicoli della
Polizia di Stato, nel tratto compreso tra le due scalette di accesso alla Stele
dei Caduti, dalle ore 7.00 fino al termine della cerimonia di alzabandiera,
prevista per le ore 10.45 circa;
– sospensione momentanea della circolazione, regolata dagli agenti
preposti alla viabilità, in concomitanza con la formazione dello
schieramento e al passaggio del corteo da Piazza Duomo lungo il tragitto:
piazza Mercato, via Mezzaterra, via I Novembre, via del Piave, via San
Lucano, piazza Duomo, piazza Castello e piazza dei Martiri.
Martedì 2 novembre 2021
– Sospensione momentanea della circolazione, regolata da personale
preposto alla viabilità, lungo la traversa di Piazzale Cesare Battisti, verso
Via Caffi Est, in concomitanza con la cerimonia del posa corona al
monumento dei Caduti per Servizio, prevista per le ore 9.30.
Giovedì 4 novembre 2021
– Divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in piazza dei Martiri,
nell’area antistante e opposta ai civici 27/a, 27/b, 27/c, 27/d, 27/e e 27/f,
nell’intera area compresa tra le intersezioni con via Matteotti e via
Sottocastello (area riservata ai ciclomotori, area riservata ai veicoli al
servizio di persone invalide, area di sosta regolamentata a parcometro,
area riservata ai veicoli per le operazioni di carico e scarico merci nonché
la fermata dei bus di linea urbana), dalle ore 8.00 fino al termine della
cerimonia prevista verso le ore 10.00;
– sospensione momentanea della circolazione, regolata dagli agenti preposti
alla viabilità, sul Ponte degli Alpini per la deposizione di due corone ai
monumenti degli Alpini posti alle estremità dell’omonimo ponte, prevista
per le ore 10.45.

Share
- Advertisment -

Popolari

Variazione di bilancio per bonifica sversamenti idrocarburi in Nevegal e Castion. De Kunovich: “Cerchiamo fondi esterni”

Belluno, 5 ottobre 2022 - Variazione al bilancio comunale per la bonifica di due sversamenti di idrocarburi: con 22 mila euro sarà incrementato lo...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2022

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

Gas. Trabucco: “Ecco perché aumenta e quali soluzioni adottare”

Il gas aumenta perché gli speculatori comprano e rivendono i "future", ossia quei contratti medianti i quali ci si impegna ad acquistare una certa...

Bimbo morto per hashish. Aldrovandi (Oss. Sostegno vittime): “Gravissime negligenze da parte degli adulti”

«Morire a due anni per droga. Sembra assurdo eppure è accaduto. Questa è la tragica fine del piccolo Nicolò, nel cui sangue è stata...
Share