13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 24, 2022
Home Prima Pagina Irresistibile Corbanese: tripletta e tre punti in terra veronese

Irresistibile Corbanese: tripletta e tre punti in terra veronese

Simone Corbanese

SAN MARTINO SPEME-DOLOMITI BELLUNESI 1-3

GOL: pt 21′ e 35′ Corbanese, 40′ Fanini; st 27′ (rigore) Corbanese.

SAN MARTINO SPEME: Mora, R. Marini, Polo, Beghin (st 13′ Bertaso), Dalla Bernardina, Ferrarese, Fanini (st 36′ Anselmi), Menegazzi (st 23′ Balde), Moraschi, Oliboni (st 48′ Mancini), D. Marini (st 36′ Antinoro) (a disposizione Scalera, Mantovanelli, Bridi, Irprati). Allenatore: A. Baù.

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Petdji, Mosca, Tibolla, Teso, Trevisan (st 9′ Gjoshi), Onescu, De Carli, Corbanese (st 36′ Sommacal), De Leo (st 9′ De Paoli), Cossalter (st 30′ Toffoli) (a disposizione Masut, Toniolo, Posocco, Piazza, Vodopivec). Allenatore: R. Lauria.

ARBITRO: Federico Muccignato di Pordenone (assistenti: Giuseppe Cucinotta di Brescia e Salvatore Gambino di Nocera Inferiore).

NOTE. Ammoniti Trevisan, Dalla Bernardina, Oliboni, Polo, Trevisan, Gjoshi. Angoli 4-6. Recupero: pt 2′; st 5′.

Un, due, tre: Cobra al cubo. Simone Corbanese si prende tutto: il pallone della partita, grazie alla tripletta personale. I tre punti di squadra, che valgono la quarta in piazza in graduatoria. E il momentaneo scettro di capocannoniere del torneo. In terra veronese, il capitano si traveste da re Mida e trasforma in oro ogni cosa che tocca: il neopromosso San Martino Speme non può far altro che inchinarsi.

REGNO DI COBRA – La SSD Dolomiti Bellunesi passa al 21′: su una corta respinta della retroguardia veronese, Tibolla indirizza la sfera verso De Leo, che scodella di prima intenzione in area. Ovvero, nel regno di Corbanese, il cui tiro termina nell’angolino. Un quarto d’ora più tardi, corner di De Leo e incornata di Petdji: sulla traiettoria, però, si inserisce ancora il centravanti, che devia il pallone in maniera provvidenziale e vincente. Doppietta e raddoppio. L’undici di Lauria può dormire sonni tranquilli? Non proprio perché a 5′ dal riposo i padroni di casa vanno a segno su palla inattiva: è Fanini ad anticipare tutti e a infilare l’1-2.

NON SAZIO – Ma Corbanese non è ancora sazio. E, nella ripresa, chiude a doppia mandata la sfida. Lo fa su un rigore che lui stesso si procura: l’estremo difensore Mora è spiazzato, 1-3 e il bottino pieno è al sicuro. Per la SSD Dolomiti Bellunesi è il terzo risultato utile in sequenza, oltre alla seconda vittoria consecutiva in trasferta.

MORALE E FIDUCIA – «Sono contento perché questi tre gol ci hanno permesso di dare continuità al punto di sabato scorso e al successo di Cattolica – afferma nell’immediato post partita il match winner -. Ma dobbiamo continuare a lavorare perché non abbiamo fatto ancora nulla. Anche se siamo riusciti a mettere in pratica quanto provato: il 3-1 dà morale e fiducia».

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share