13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 30, 2022
Home Prima Pagina Irresistibile Corbanese: tripletta e tre punti in terra veronese

Irresistibile Corbanese: tripletta e tre punti in terra veronese

Simone Corbanese

SAN MARTINO SPEME-DOLOMITI BELLUNESI 1-3

GOL: pt 21′ e 35′ Corbanese, 40′ Fanini; st 27′ (rigore) Corbanese.

SAN MARTINO SPEME: Mora, R. Marini, Polo, Beghin (st 13′ Bertaso), Dalla Bernardina, Ferrarese, Fanini (st 36′ Anselmi), Menegazzi (st 23′ Balde), Moraschi, Oliboni (st 48′ Mancini), D. Marini (st 36′ Antinoro) (a disposizione Scalera, Mantovanelli, Bridi, Irprati). Allenatore: A. Baù.

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Petdji, Mosca, Tibolla, Teso, Trevisan (st 9′ Gjoshi), Onescu, De Carli, Corbanese (st 36′ Sommacal), De Leo (st 9′ De Paoli), Cossalter (st 30′ Toffoli) (a disposizione Masut, Toniolo, Posocco, Piazza, Vodopivec). Allenatore: R. Lauria.

ARBITRO: Federico Muccignato di Pordenone (assistenti: Giuseppe Cucinotta di Brescia e Salvatore Gambino di Nocera Inferiore).

NOTE. Ammoniti Trevisan, Dalla Bernardina, Oliboni, Polo, Trevisan, Gjoshi. Angoli 4-6. Recupero: pt 2′; st 5′.

Un, due, tre: Cobra al cubo. Simone Corbanese si prende tutto: il pallone della partita, grazie alla tripletta personale. I tre punti di squadra, che valgono la quarta in piazza in graduatoria. E il momentaneo scettro di capocannoniere del torneo. In terra veronese, il capitano si traveste da re Mida e trasforma in oro ogni cosa che tocca: il neopromosso San Martino Speme non può far altro che inchinarsi.

REGNO DI COBRA – La SSD Dolomiti Bellunesi passa al 21′: su una corta respinta della retroguardia veronese, Tibolla indirizza la sfera verso De Leo, che scodella di prima intenzione in area. Ovvero, nel regno di Corbanese, il cui tiro termina nell’angolino. Un quarto d’ora più tardi, corner di De Leo e incornata di Petdji: sulla traiettoria, però, si inserisce ancora il centravanti, che devia il pallone in maniera provvidenziale e vincente. Doppietta e raddoppio. L’undici di Lauria può dormire sonni tranquilli? Non proprio perché a 5′ dal riposo i padroni di casa vanno a segno su palla inattiva: è Fanini ad anticipare tutti e a infilare l’1-2.

NON SAZIO – Ma Corbanese non è ancora sazio. E, nella ripresa, chiude a doppia mandata la sfida. Lo fa su un rigore che lui stesso si procura: l’estremo difensore Mora è spiazzato, 1-3 e il bottino pieno è al sicuro. Per la SSD Dolomiti Bellunesi è il terzo risultato utile in sequenza, oltre alla seconda vittoria consecutiva in trasferta.

MORALE E FIDUCIA – «Sono contento perché questi tre gol ci hanno permesso di dare continuità al punto di sabato scorso e al successo di Cattolica – afferma nell’immediato post partita il match winner -. Ma dobbiamo continuare a lavorare perché non abbiamo fatto ancora nulla. Anche se siamo riusciti a mettere in pratica quanto provato: il 3-1 dà morale e fiducia».

Share
- Advertisment -

Popolari

Gran finale al Mig, Premio Mastri Gelatieri, Premio MIG Green e l’attesissima 52ma Coppa d’Oro

52ma Coppa d’Oro, vince il gusto malaga di Barbara Bettera di Rivolta d’Adda Con gli ultimi concorsi si chiude la Mig 2022 Longarone, 30 novembre...

Vino & Arte in Villa in Valbelluna, prima edizione. Sabato a Villa Miari Fulcis a Modolo

Feltre, 30/11/2022  Grazie ad un contributo della Regione Veneto e la collaborazione tra Consorzio Dolomiti Prealpi, Villa Miari Fulcis e Villa San Liberale sono in...

Infiltrazioni criminalità organizzata nel tessuto economico del Veneto

Marghera, 30 novembre 2022. Quello dell’infiltrazione della criminalità organizzata nelle Imprese del Nord Est è purtroppo uno dei fenomeni che in questi ultimi anni...

Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre nelle piazze il “Panettone fatto per bene” di Emergency

Il dolce tipico del Natale quest’anno avrà tutto un altro sapore: da giovedì 8 a domenica 11 dicembre 2022 Emergency sarà con i suoi...
Share