13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Pausa Caffè Le famiglie gener-@attive si raccontano. Lunedì 5 luglio h 21 conversazione on-line

Le famiglie gener-@attive si raccontano. Lunedì 5 luglio h 21 conversazione on-line

Le reti del Feltrino si raccontano con testimonianze del progetto “Famiglie in rete” di Feltre, Sedico-Sospirolo, Alano-Quero-Vas, modera Mara Frare, dirigente psicologa di Infanzia Adolescenza Famiglia e Consultori dell’ULSS 1 Dolomiti del Distretto di Feltre: appuntamento il 5 luglio alle 21.00.

Nel territorio del Distretto di Feltre sono presenti sette gruppi di famiglie in rete che, insieme ad operatori di ULSS e Comuni, sostengono minori e altre famiglie in un’ottica di gratuità, condivisione e corresponsabilità. La principale finalità è quella di rendere le persone e le comunità attive rispetto al proprio benessere in un rapporto paritario e di reciprocità, collaborando con il proprio territorio in una logica di generatività sociale.
La rete è un gruppo di famiglie o anche di singoli individui, definiti famiglie accoglienti, che si riuniscono a livello locale aiutando e sostenendo, per periodi limitati, famiglie con figli minori che si trovano in situazione di temporanea difficoltà, denominate famiglie accolte. Le Reti offrono accoglienza a ed aiuto alle famiglie accolte attraverso forme diversificate di solidarietà: sostegno nei compiti scolastici, supporto nell’organizzazione della quotidianità, accompagnamento a scuola, accadimento per alcune ore la settimana. Le accoglienze vengono codificate in un patto psico-sociale, dove sono declinati obiettivi, tempi e modi del progetto, che viene sottoscritto da tutte le parti coinvolte, anche dai minori stessi.

Le famiglie in rete si compongono di circa una sessantina di famiglie, divise in sette gruppi dislocati sul territorio feltrino, rispettivamente a Alano-Quero Vas, Borgo Valbelluna, Cesiomaggiore, Feltre, Lamon, Sedico-Sospirolo e che nel 2020 hanno effettuato quindici accoglienze di minori dei loro comuni. Per la rete di Feltre dal 2018 è attiva una collaborazione con Portaperta, all’interno del progetto Famiglie in rete-in Cordata, dando la disponibilità ad accogliere per periodi e tempi limitati giovani fino ai 21 anni inseriti presso le strutture di Portaperta.

Nel corso della serata del 5 luglio, porteranno la propria testimonianza Lucia Zago educatrice Portaperta con Paolo Sandi della rete di Feltre, Chiara Pinto,assistente sociale Azienda Feltrina con Susy Candiago e Agnese Spagnolo della Rete di Alano- Quero Vas, Carla Boz educatore Età Evolutiva ULSS 1 Dolomiti con Antonella Frescura della Rete di Sedico Sospirolo. E’ possibile seguire l’evento sulla pagina Facebook di Dolomiti Hub.

Share
- Advertisment -



Popolari

Calcio. Il momento magico di Tibolla: «La famiglia si allarga, che gioia»

È il suo momento, non c'è alcun dubbio. Il momento di Alberto Tibolla. Dentro e fuori dal campo. Dentro, perché l'ex San Giorgio Sedico...

Fiera di Padova, Auto e Moto d’Epoca 2021

Riflettori puntati sulla prima ed unica fiera internazionale del settore. Anno dedicato alla passione per il motorsport classico, grandi designer dell'auto italiana, le nuove...

Ritrovato senza vita l’escursionista non rientrato dalla ferrata Dibona al Cristallo

Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 10 - 21 È stato purtroppo ritrovato senza vita R.A.G., il trentunenne tedesco non rientrato ieri dalla Ferrata Dibona. La...

No green pass 13, Trieste chiama Belluno risponde. Sabato la protesta torna in piazza fino alla mezzanotte

Sabato 23 ottobre  dalle ore 17:30 alle 24:00 torna la protesta in centro Belluno. Questo è il tredicesimo appuntamento con il dissenso alla politica...
Share