13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 29, 2021
Home Cronaca/Politica Sull'Alemagna per testare la Smart Road e controllare i lavori. Padrin: «Entro giugno...

Sull’Alemagna per testare la Smart Road e controllare i lavori. Padrin: «Entro giugno apre il primo viadotto alla Gardona»

Roberto Padrin – Presidente della Provincia

Primo viaggio-test sulla Alemagna, stamattina, per controllare il funzionamento della Smart Road. Con i tecnici e i rappresentanti di Anas, c’era anche il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, che ha effettuato il percorso da Caralte a Termine di Cadore.

L’infrastruttura digitale installata sulla Statale 51 di Alemagna è la prima Smart Road d’Europa su strada statale, spiegano da Anas. Con l’obiettivo preciso di migliorare la sicurezza, diminuire l’incidentalità e fornire in tempo reale informazioni sul traffico, sul meteo, sull’eventuale presenza di animali selvatici in carreggiata, e su tutto quello che può essere utile ai viaggiatori. In prospettiva, può diventare anche il supporto per la guida autonoma dei veicoli.

«Si tratta di una componente del processo di modernizzazione e adeguamento della Alemagna – commenta il presidente Padrin -. Una modernizzazione che – come ha ben illustrato il convegno di martedì organizzato da Confindustria Belluno Dolomiti per presentare il progetto Living Lab – è fondamentale per il nostro territorio, soprattutto per la montagna. E la Smart Road va proprio in questa direzione. Siamo consapevoli che non basta: servono collegamenti fisici all’altezza, non solo digitali, per le nostre vallate. È per questo che ho voluto chiedere ad Anas anche a che punto sono i lavori sulla strada».

Dalla ricognizione con i tecnici Anas è emerso che i cantieri stanno procedendo. «Entro giugno aprirà il primo dei tre viadotti alla Gardona, che hanno rettificato il tracciato – spiega il presidente Padrin -. Le prove di carico sono già state fatte. L’obiettivo è limitare i disagi nei prossimi mesi, consapevoli che i lavori qualche rallentamento lo provocano di certo, ma sono indispensabili per avere una viabilità più sicura e adeguata alle esigenze del traffico. Di certo non possiamo avere gli stessi disagi registrati nell’estate 2020, sia per i residenti sia per i turisti».

Share
- Advertisment -

Popolari

Confermata domenica 1° agosto a Belluno la manifestazione “No al green pass”

"No al green pass". Domenica I° agosto dalle ore 18:00 alle ore 20:00 è confermata la manifestazione in piazza dei Martiri a Belluno. La protesta...

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero della Cultura

SlowMachine, la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli realizzando progetti di programmazione, è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura...

Elisa Calcamuggi è la nuova responsabile marketing della Dmo

La Dmo Dolomiti si rinnova, con una nuova responsabile marketing. Si tratta di Elisa Calcamuggi, giornalista sportiva, che ha vinto il bando per la...

Cortina celebra i 150 anni dalla nomina della prima Guida alpina

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi...
Share