13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 24, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Luce alle prigioni. Da venerdì a Feltre sono di nuovo visitabili le...

Luce alle prigioni. Da venerdì a Feltre sono di nuovo visitabili le ex prigioni del Palazzo Pretorio

Riaprono ai visitatori, dopo l’ottimo riscontro dell’estate 2020, le antiche prigioni di Feltre, ricavate nei piani interrati del Palazzo Pretorio e chiuse quale luogo di detenzione negli anni ’60 del secolo scorso.

La mostra sarà visitabile dall’11 giugno nelle serate di venerdì, sabato e domenica.

Nei locali sotterranei di Palazzo Pretorio sarà visitabile la mostra “Purtroppo son bandito”, a cura dell’Associazione Visioni. Qui un percorso di istallazioni luminose guida il visitatore alla scoperta di fatti e storie che si ispirano al libro “Cineografo di banditi su sfondo di monti” di Gigi Corazzol; una sorta di viaggio multimediale attraverso alcuni spaccati della la storia più e meno recente del nostro Paese, con l’ausilio dei video che creano nei visitatori suggestioni e immagini evocative.

Rispetto allo scorso anno, il progetto si è arricchito di una ulteriore proiezione all’interno delle prigioni; protagoniste diventeranno però in questa estate anche le scalette vecchie, dove troveranno posto altre nuove installazioni di videomapping.
Gli accessi saranno organizzati in piccoli gruppi nel rispetto delle norme di sicurezza.

“Dopo il grande successo di pubblico dell’estate 2020, commenta l’assessore alla cultura del Comune di Feltre Alessandro Del Bianco, abbiamo deciso di riproporre il percorso “immersivo” nelle antiche carceri di Palazzo Pretorio, che quest’anno si arricchisce di ulteriori proposte di videomapping. L’iniziativa, che rientra a pieno titolo tra quelle fruibili anche grazie alla ToTeM Card, costituisce un altro tassello – particolarmente suggestivo – dell’offerta culturale e turistica di Feltre, che si arricchirà a breve di altri importanti siti, dalla Torre del Campanon al Museo Archeologico, solo per citare i più imminenti. Siamo certi conclude Del Bianco, che anche grazie a questa iniziativa la nostra città si confermerà come un polo attrattivo di valenza regionale, e non solo, in questa attesa fase di “ripartenza” in uscita dal difficilissimo periodo caratterizzato dalla pandemia”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Cento anni del Trenino delle Dolomiti: i radioamatori del Cadore e di Brunico portano le celebrazioni in tutto il mondo

“È stata un’esperienza bellissima; organizzare un’attività radioamatoriale congiunta tra le sezioni ARI Cadore e Brunico in occasione dei Campionati Mondiali di Sci a Cortina...

Mask to Ride. Parte il nuovo tour di Alvaro Dal Farra, 7mila Km in 12 giorni

Dopo MBE si parte con Mask to Ride. E' iniziata finalmente l'estate di Alvaro Dal Farra, che appena rientrato dal Motor Bike Expo di...

Escursionista scivola dagli Sfornioi e perde la vita

Val di Zoldo (BL), 23 - 06 - 21   Poco prima delle 14 la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un'escursionista...

Diffamazione a mezzo stampa: incostituzionale il carcere obbligatorio. Compatibile solo nei casi di ecceziionale gravità

Roma, 22 giugno 2021 - La Corte costituzionale ha esaminato oggi le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e di Bari sulla legittimità costituzionale...
Share