13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 15, 2021
Home Cronaca/Politica Acc Mel nel Decreto sostegni. D'Incà: "Assicurata la continuità operativa allo stabilimento"

Acc Mel nel Decreto sostegni. D’Incà: “Assicurata la continuità operativa allo stabilimento”

Federico D’Incà, ministro (M5S)

“Grazie a un importante provvedimento contenuto all’interno del Decreto Sostegni, lo stabilimento ACC di Mel può continuare a guardare al futuro e proseguire nel proprio percorso verso la nascita di Italcomp. È infatti prevista un’ulteriore modalità operativa di finanziamento basata sulla diretta concessione di prestiti alle aziende con 250 o più dipendenti e un fatturato superiore a 50 milioni di euro o un bilancio superiore ai 43 milioni. Sarà quindi creato un fondo che, in connessione con l’attuale situazione di emergenza legata al Covid, assicura alle imprese una continuità operativa grazie alla concessione di prestiti. Si tratta di finanziamenti agevolati, rimborsabili entro 5 anni. In particolare, il fondo può concedere finanziamenti anche alle imprese in amministrazione straordinaria, come nel caso di ACC: l’aiuto serve ad assicurare la concessione di prestito diretto alla gestione corrente, alla riattivazione e al completamento di impianti, immobili e attrezzature ma anche per le altre misure indicate nel programma presentato”.

Lo afferma Federico D’Incà, ministro per i Rapporti con il Parlamento, in seguito alla norma contenuta all’interno del Decreto Sostegni varato dal Consiglio dei ministri.

“Questa norma – prosegue D’Incà – permette quindi di superare il momento di difficoltà attraversato dall’azienda e si propone come alternativa al sistema bancario. Mi ritengo molto soddisfatto per questo risultato che rappresenta un’importante risposta da parte del governo allo stabilimento di Mel. In queste settimane mi sono costantemente interfacciato con il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e con il ministro dell’Economia Daniele Franco che ringrazio per l’attenzione e l’intenso lavoro svolto. Sono rimasto in contatto costante anche con il commissario Maurizio Castro, con gli amministratori del territorio, oltre all’unità di crisi del Mise e la sottosegretaria Alessandra Todde, da sempre attiva nella nascita del progetto Italcomp”.

“Si tratta di un progetto su cui il Governo, così come il precedente Esecutivo, crede fortemente e su cui non ha mai smesso di porre l’attenzione. Vorrei esprimere la mia vicinanza ai dipendenti e il mio personale ringraziamento per la loro continua dedizione nei confronti dello stabilimento: un insieme di professionalità e di competenze che meritano di essere valorizzate nell’intero progetto legato al polo del compressore – conclude il Ministro D’Incà”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Domani a Feltre la cerimonia di conferimento delle borse di studio dell’Associazione Buzzati

Si terrà domani, sabato 16 ottobre, in occasione dell’anniversario della nascita di Dino Buzzati (Belluno 16 ottobre 1906-Milano 28 gennaio 1972) l’annuale cerimonia di...

Esercitazione del Soccorso alpino della Guardia di Finanza con unità cinofile del Triveneto

Belluno, 15 ottobre 2021 - Si è svolta oggi, nel campo macerie dell’ex caserma “Toigo” sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di...

Trasporti. Assessore Elisa De Berti: “In Veneto situazione sotto controllo”

Venezia, 15 ottobre 2021  -  “Per oggi c’era molta preoccupazione per il servizio di trasporto pubblico locale in tutta la Regione. Si ipotizzava una giornata...

Ulss Dolomiti. Sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati

Belluno, 15 ottobre 2021 -  L’Ulss 1 Dolomiti informa che sono stati sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati, in base agli atti...
Share