13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Prima Pagina Linea elettrica Auronzo-Cortina. Disse Motawi: impossibile interrare, fatemi voi il progetto

Linea elettrica Auronzo-Cortina. Disse Motawi: impossibile interrare, fatemi voi il progetto

Gianni Pastella

Un paio di anni fa ci trovammo con Adel Motawi, dirigente di Terna, al caffè Manin di Belluno. E alla nostra richiesta d’interrare la linea elettrica Auronzo-Cortina, ci mise un foglio bianco davanti e per sfida disse: “Progettatemi voi il tracciato”. Era una provocazione, alla quale replicammo “Non siamo in grado ovviamente, però dovrebbe interrare tutto lungo il passo Tre croci”. La sua risposta fu: “Impossibile”!

Lo ricorda oggi, a linea completamente interrata Auronzo-Cortina di Terna, Gianni Pastella presidente dell’Associazione Vivaio Dolomiti.

Da quel momento – prosegue Pastella – sono iniziate le concertazioni pubbliche e in un anno e mezzo è stato risolto il problema. Testimonianza che dove si lavora in sinergia e le amministrazioni comunali sono di qualità i risultati si ottengono velocemente.
Brava Terna, siamo felici di aver fatto scoprire un mondo nuovo, al nostro carissimo amico Motawi. Dispiace che per la media valle del Piave si sia dimenticato di coinvolgerci, la sinergia con noi si è sempre dimostrata vincente e la linea Auronzo-Cortina lo dimostra. Peccato non poter dire altrettanto di altre alleanze fatte da Terna nel territorio.
Noi siamo il porta fortuna di Terna per il Bellunese, quindi ci auguriamo un coinvolgimento molto presto.
Grazie – conclude Pastella – complimenti anche per aver accettato il nostro umile suggerimento.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share