13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 23, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Veneto arancione, attività commerciali in sofferenza. Scarzanella: «L'appello a comprare locale rimane...

Veneto arancione, attività commerciali in sofferenza. Scarzanella: «L’appello a comprare locale rimane valido. Subito una campagna vaccinale per il mondo del lavoro»

Claudia Scarzanella, presidente Confartigianato Belluno

Il Veneto finisce in “zona arancione” e per le attività economiche continua l’agonia. Di fatto moltissime categorie proseguono nella paralisi lavorativa già registrata a dicembre e durante le festività. «Il grido di allarme che riceviamo dai nostri associati è fortissimo e le imprese artigiane stanno faticando a reggere l’urto delle nuove restrizioni» afferma la presidente di Confartigianato Belluno, Claudia Scarzanella.

«Serve un’erogazione rapida dei ristori più volte annunciati, altrimenti c’è il rischio di arrivare a chiusure a raffica, con la conseguenza di una desertificazione economica e imprenditoriale destinata a colpire soprattutto le aree più fragili e marginali della nostra montagna, con ricadute inevitabili sullo spopolamento e sulla demografia delle “terre alte”».

Gli uffici di Confartigianato Belluno stanno seguendo da mesi l’evolversi della situazione. Anche con interventi mirati ad agevolare le imprese associate. «Tra le iniziative messe in campo, ricordo soprattutto le pressioni mosse a livello nazionale, con la struttura di Confartigianato, per posticipare a febbraio 2021 l’avvio della lotteria degli scontrini, che costringe bar, ristoranti e attività a ulteriori adempimenti burocratici – spiega il direttore di Confartigianato Belluno, Michele Basso -. A livello locale, invece, abbiamo ottenuto dalla Provincia un contributo di 100mila euro per bus operator e Ncc, con la garanzia di un tavolo in cui discutere le strategie future di sinergia tra pubblico e privato nel settore dei trasporti. In questo momento, la nuova “zona arancione” sta mettendo in seria difficoltà l’organizzazione aziendale e la tenuta psicologica degli imprenditori. Tra i settori maggiormente colpiti registriamo bar, pasticcerie, ristoranti, ma anche le palestre che sono chiuse ormai da mesi, e tutto quello che ruota attorno al turismo. Per questo chiediamo che i ristori siano puntuali e sostanziosi, ma soprattutto calibrati sulle reali difficoltà. Che si misurano con i numeri, quindi col calo di fatturato e non a comparti stagni per categorie. Credo sia importante un metodo del genere per garantire la sopravvivenza delle attività».

«È importante anche che la campagna vaccinale, su cui crediamo molto per poter ripartire presto e in sicurezza, riguardi anche le imprese e i lavoratori, che non devono essere messi in coda – aggiunge la presidente Scarzanella -. Venga data la possibilità agli artigiani di essere vaccinati in tempi rapidi, per poter garantire quei servizi sul territorio che le nostre attività da sempre assicurano. Nel frattempo, rinnoviamo l’appello ai bellunesi ad acquistare locale e artigiano anche dopo le festività: un piccolo aiuto non solo per le imprese, ma per tutto il territorio».

Share
- Advertisment -

Popolari

Fuga di infermieri e operatori sanitari dalle Case di riposo verso la Uls. Il tema del’OSS specializzato

Contratti di assunzione vantaggiosi e questioni di contagio hanno determinato nei mesi scorsi la fuga degli infermieri e degli operatori sanitari dalle case di...

La Granfondo Dobbiaco-Cortina cambia programma

La gara del circuito Visma Ski Classics slitta a domenica. Sabato gara in tecnica classica per atleti di interesse nazionale a partire dalle 10. Domenica...

Concorso anestesisti. Interrogazioni in Consiglio regionale e in Parlamento. Il PD provinciale vuole fare luce sulle criticità della sanità bellunese

Belluno, 22 gennaio 2021  -  Il gruppo consiliare del Partito democratico presenterà a breve un'interrogazione per fare chiarezza sulla mancata richiesta di anestesisti da parte...

Inaugurata la Scuola dell’infanzia statale a Chies d’Alpago

Si è tenuta oggi l'inaugurazione ufficiale della Scuola dell’Infanzia statale di Chies d'Alpago, con il taglio ufficiale del nastro da parte degli stessi bambini...
Share