13.9 C
Belluno
mercoledì, Novembre 25, 2020
Home Prima Pagina Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento...

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso dalla ditta Elifriulia srl nei confronti dell’aggiudicazione della gara, indetta da Azienda Zero, per il servizio di elisoccorso condannando il ricorrente al rimborso delle spese.

Azienda Zero aveva indetto una gara, tramite procedura aperta telematica, per l’aggiudicazione del servizio di elisoccorso per le Azienda Sanitarie della Regione Veneto, suddiviso in due lotti funzionali, della durata di sei anni prorogabili di ulteriori sei, di importo complessivo pari a 99 milioni di euro da aggiudicarsi tramite il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. I due lotti funzionali, aggiudicabili separatamente, sono stati individuati su base territoriale – lotto 1 comprendente le basi operative di Pieve di Cadore (BL) e di Treviso e lotto 2 comprendente le basi operative di Padova e Verona. Nel dicembre 2019 Azienda Zero aveva disposto l’aggiudicazione del servizio a favore di Babcock. A gennaio 2020 Elifriulia srl ha impugnato tutti gli atti relativi alla gara con ricorso al TAR.
L’appalto del servizio di elisoccorso veneto, e il conseguente avvio del volo notturno, quindi si erano bloccati.

il Tar del Veneto, con un articolata sentenza pubblicata il 13 ottobre, ha rigettato il ricorso evidenziando in più punti “ragioni poste a fondamento della dichiarata infondatezza e inammissibilità” e ha condannato il ricorrente al pagamento delle spese.
Una notizia importante, che rappresenta un giro di boa nell’importante servizio per la montagna.

Stanno procedendo in maniera regolare i lavori alla base HEMS di Pieve di Cadore, che sarà dotata dei più moderni standard di sicurezza e funzionalità, avviati a fine agosto per un investimento di oltre 3 milioni di euro.

Share
- Advertisment -

Popolari

Appropriazione indebita aggravata e continuata. Denunciato dipendente della Mares Ortofrutta di Sedico

I carabinieri di Sedico, a conclusione delle indagini, hanno denunciato in stato di libertà per appropriazione indebita aggravata e continuata uno dei dipendenti dell'esercizio...

Sabato a Belluno riaprono tutti i mercati

Belluno, 25 novembre 2020 - Il sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, ha firmato oggi l'ordinanza che consentirà nella giornata di sabato la riapertura di...

Impianti sciistici. Carraro (Confindustria Veneto) e Berton (Confindustria Belluno): la salute pubblica non si discute, ma non può esserci concorrenza sleale

«Fin dall'inizio della pandemia abbiamo detto che la salute pubblica viene prima di tutto. Lo confermiamo anche in questa occasione. Ma non va dimenticato...

Incendio di un’abitazione a Umin. Attivate le misure di sostegno al nucleo familiare. Aperta una sottoscrizione

A seguito dell’incendio che ha gravemente danneggiato nel tardo pomeriggio di martedì 24 novembre un’abitazione situata nella frazione di Umin, l’Amministrazione ha prontamente attivato...
Share