13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 16, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Giovedì all'Insolita storia la presentazione del libro "Il delitto Cimetta", la vicenda...

Giovedì all’Insolita storia la presentazione del libro “Il delitto Cimetta”, la vicenda processuale dell’omicidio della titolare del Caffè Vittoria

Tornano gli appuntamenti culturali al Bar Insolita Storia in via Tasso 7/D a Belluno, nel rispetto delle regole del distanziamento.

Giovedì 3 settembre con inizio alle ore 19 si terrà la presentazione del libro “Il delitto Cimetta” di Roberto De Nart. Conduce la serata la giornalista Alessia Trentin.

L’8 maggio 1947, al largo de Ca’ La Bricola n.21 a Venezia, la rete a strascico di Luigi Robelli si incaglia in un baule legato a due macigni che contiene il corpo di Linda Cimetta, 45enne originaria di Vittorio Veneto, titolare del Caffè Vittoria di Belluno. La vicenda è tratta dagli atti processuali conservati all’Archivio di Stato di Venezia. Un migliaio di fogli ingialliti che raccontano la lunga storia processuale che portò alla sbarra Bartolomeo Toma, commesso di tabaccheria e il gondoliere Luigi Sardi. Se ne occupò nell’ordine, il Tribunale militare straordinario di Padova nel ‘47, la Cassazione nel ‘49, la Corte d’Assise di Venezia nel ‘50, ancora la Cassazione nel ’51, la Corte d’Assise d’Appello di Venezia nel ‘52, ancora la Cassazione nel ‘53 e per ultima ancora la Corte d’Assise d’Appello nel ’55. La verità processuale è chiara, i due complici sono colpevoli. Ma ci sono due colpi di scena degni di un noir nascosti tra le carte esaminate dall’autore, che fanno traballare la certezza dei tribunali. L’epilogo della storia, inoltre, non fa che rafforzare il mistero, che tale resterà. Toma, con una condanna all’ergastolo confermata nei vari gradi di giudizio, nel 1960 riuscirà ad evadere dal penitenziario dell’Isola di Santo Stefano e di lui non si saprà più nulla. Sardi, che ottenne uno sconto di pena per seminfermità mentale e si proclamerà sempre innocente, esce dal carcere nel 1980 e uccide il maresciallo di polizia Senisi. Sarà nuovamente rinchiuso e morirà nel 1983 fuori di senno continuando a ripetere “ero innocente”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidenti in montagna

Val di Zoldo (BL), 15 - 05 - 21  Passate le 16 è scattato l'allarme per un'escursionista che, durante una camminata nei boschi in...

Avvicendamento al Gruppo alpini di Salce: Massimo De Vecchi subentra a Cesare Colbertaldo

Belluno, 15 maggio 2021 - Massimo De Vecchi è stato eletto al vertice del Gruppo alpini di Salce "Gen. P. Zaglio". Lo ha deciso...

Biennale di Venezia. Dolomiti Contemporanee è parte di Comunità Resilienti al Padiglione Italia della 17ma Mostra Internazionale di Architettura

Comunità Resilienti Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2021 17. Mostra Internazionale di Architettura - La Biennale di Venezia. Arsenale – Tese delle Vergini 22 maggio/21 novembre 2021 Vernice: venerdì...

Gruppo FS italiane. Verificate le procedure di sicurezza nella galleria Fadalto sulla linea Conegliano-Ponte nelle Alpi

Belluno, 15 maggio 2021  -  Verificare in un caso di emergenza l'efficacia delle procedure, dei tempi di risposta, e del coordinamento delle strutture sul territorio,...
Share