13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Riflettore Salone dei Gesuiti: aperto l'accesso al solaio

Salone dei Gesuiti: aperto l’accesso al solaio

Salone dei gesuiti, pianterreno

Proseguono a ritmo serrato i lavori di riqualificazione urbana all’ex Chiesa dei Gesuiti di Via Tasso: questa mattina sopralluogo con l’assessore alla rigenerazione urbana, con l’archeologo Davide Pacitti, la responsabile della sicurezza Anna Buzzacchi, il responsabile del cantiere Stefano Brancher e, in rappresentanza del team dei progettisti, Francesca Bogo.
Molte le novità di questo primo mese e mezzo di cantiere: al piano terra, è stato asportato circa un metro di materiale di riporto, al di sotto del quale è stato rinvenuto il pavimento originario della chiesa settecentesca e i basamenti di alcuni altari nelle nicchie laterali. “Non dovremmo trovare elementi di particolare interesse storico: – spiega Pacitti – ci troviamo al di fuori della città murata, si tratta di una struttura più recente rispetto a quelle che si possono trovare in centro storico, per cui presumiamo di trovare solo gli elementi originari della chiesa”.
Sono stati aperti anche i due accessi al solaio, che consentiranno di collegare il piano terra a quello rialzato: il solaio era stato costruito in età napoleonica, quando l’antica chiesa era stata trasformata in caserma, e tale è rimasta fino alla Seconda Guerra Mondiale, quando ad utilizzarla furono i tedeschi.
Le aperture consentiranno così di realizzare le due scalinate – una panoramica, una di emergenza – che permetteranno l’utilizzo del piano superiore, destinato ad ospitare una sala per eventi, oltre ai locali tecnici e ai servizi; al piano terra, invece, verrà realizzata una piazza coperta destinata ad ospitare mercati di prodotti locali e giochi per i più piccoli.
Per ripristinare l’originale impianto della chiesa, sono in corso trattative con il fondo immobiliare Patrimonio 1, sulle cui proprietà insistono alcune delle nicchie laterali oggi murate; sempre con il fondo e con il Demanio si sta trattando per l’acquisizione da parte del Comune di Belluno dell’area retrostante la chiesa, che consentirà l’accesso diretto al Parco Città di Bologna.
Il Salone dei Gesuiti è uno dei progetti rientranti nel Progetto Belluno e finanziati dal Bando Periferie; il costo dell’intervento è di 2,2 milioni di euro, interamente a carico del fondo per la rigenerazione urbana, e la conclusione dei lavori è prevista per l’estate 2021.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pulite le fontane del centro città

Belluno, 18 aprile 2021 - Dopo il tam tam sui social, l'amministrazione comunale ha dato il via alla pulizia delle quattro fontane "incriminate", colpevoli...

Malore in casera

Longarone (BL), 18 - 04 - 21 - Attorno alle 15.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Casera...

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...
Share