13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 18, 2022
Home Cronaca/Politica Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

Tatiana Pais Becher, sindaco di Auronzo di Cadore

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del Cai e delle società Auronzo d’Inverno e Misurina Neve, che gestiscono gli impianti di risalita.
L’obiettivo dell’incontro era quello di fare il punto sull’emergenza Covid 19 nel Comune di Auronzo, ormai covid free da settimane, confrontarsi sulle esigenze della cittadinanza, studiare una strategia comune e giocare di squadra per mettere in atto delle azioni volte ad affrontare l’emergenza economica, agire concretamente per dare un sostegno a famiglie, attività produttive e alla ripresa del turismo.

Il sindaco Tatiana Pais Becher ha quindi introdotto l’incontro annunciando che la giunta comunale sente il dovere morale di mettere in atto un’azione forte e concreta con degli aiuti indirizzati a quattro fronti: attività produttive, famiglie, sociale con la casa di riposo e rilancio del turismo.
La modalità prescelta per finanziare queste azioni è di mettere a disposizione la tranche annuale di 500.000 euro dei Fondi dei Comuni di Confine, azione impensabile fino a quest’anno, dopo l’annuncio dell’onorevole Roger De Menech che il comitato paritetico ha accolto la semplificazione richiesta dei sindaci di poter suddividere il fondo in più progetti e l’esigenza di poter utilizzare questo fondo anche per fronteggiare l’emergenza covid 19.
La giunta che con questo fondo annuale aveva in programma il finanziamento del rifacimento delle piazze del paese, iniziando da piazza S. Lucano e piazza Santa Giustina già finanziate con l’annualità 2018 e 2019, ha così deciso di rinunciare a un’altra opera pubblica per sostenere chi si trova in difficoltà per le ripercussioni economiche dell’emergenza covid. Gli assessori hanno evidenziato come non si intenda imporre progetti già preconfezionati, ma confrontarsi con gli enti convocati all’incontro per aprire all’elaborazione collettiva e con il contributo di tutti e ideare una strategia condivisa.
Tra le ipotesi emerse per utilizzare il fondo in tal senso con la possibilità di finanziare esclusivamente spese di investimento le seguenti: finanziare investimenti legati alla sanificazione di negozi, alberghi, ristoranti e altre attività produttive; finanziare le famiglie che effettuano investimenti per materiale informatico e collegamento a internet; finanziare un progetto ad hoc di promozione e marketing per rilanciare il territorio di Auronzo e Misurina a livello nazionale e internazionale; finanziare gli interventi volti a rendere la nostra casa di riposo ancora più sicura in caso di un possibile contagio. L’incontro, dopo un confronto molto produttivo, si è concluso con l’accordo di ritrovarsi non appena uscirà il bando per l’assegnazione del fondo annuale.

Share
- Advertisment -

Popolari

Interventi di soccorso in montagna di mercoledì 17 agosto

Belluno, 17 - 08 - 22 Il Soccorso alpino di Feltre è intervenuto nel primo pomeriggio nelle vicinanze della Cascata del Salton a Lamon,...

Luci spente da domani nelle due gallerie di Belluno. Il provvedimento farà risparmiare 100mila euro l’anno al Comune

Belluno, 17 agosto 2022 - Entrerà in vigore domani, giovedì 18 agosto, la decisione già annunciata nei giorni scorsi dalla giunta De Pellegrin, di...

Nasce il polo dell’infanzia a Villa di Villa grazie ai fondi Pnrr

Un milione e 200 mila euro per la realizzazione di un Asilo Nido 0-3 anni a Villa di Villa nel Comune di Borgo Valbelluna. L'Amministrazione...

Polizia locale di Belluno. Due posti a concorso per laureati, istruttori direttivi cat. D1

È indetto un concorso pubblico per soli esami per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di due istruttori direttivi di polizia locale (cat. D1)...
Share