13.9 C
Belluno
lunedì, Agosto 8, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Commercialisti contro le affermazioni di Saviano. Marrone:"Frasi di una gravità assoluta"

Commercialisti contro le affermazioni di Saviano. Marrone:”Frasi di una gravità assoluta”

Michela Marrone

“Le affermazioni di Roberto Saviano sono di una gravità assoluta: sostenere che i commercialisti italiani segnalano alla criminalità le aziende in crisi è quanto di più lesivo della onorabilità di 120.000 professionisti italiani quotidianamente impegnati in campo per la legalità”. Così si è espresso il Presidente nazionale, Massimo Miani in un comunicato stampa del 24 maggio 2020. “Ci aspettiamo – ha concluso Miani – che Saviano rettifichi le sue affermazioni. I commercialisti non sono più disposti a tollerare offese generiche che risultano ancor più incredibili in mesi come questi drammaticamente segnati dall’emergenza economica legata alla pandemia, nei quali la professione giudicata “essenziale” dal Governo, non ha mai sospeso la sua attività, fornendo ad imprese e contribuenti il suo insostituibile contributo”.

Il Consiglio Nazionale ha infatti preso posizione sulle affermazioni di Roberto Saviano nel corso della trasmissione di Rai Due “Che tempo che fa” dello scorso 24 maggio, riconfermate in un video su youtube nella giornata di ieri. Per tale motivo è già in corso di valutazione la possibilità di adire le vie legali per difendere il buon nome della professione.

L’ordine dei Commercialisti della Provincia di Belluno si unisce con forza e con sgomento alle dichiarazioni del Presidente Nazionale.

“Affermazioni tanto generiche e irresponsabili non sono tollerabili. – sottolinea Michela Marrone, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della Provincia di Belluno – Se Saviano è a conoscenza di casi specifici dovrà segnalarli immediatamente alla magistratura. Impossibile non ricordare che i commercialisti sono anche destinatari di obblighi deontologici e relativi alla normativa antiriciclaggio che impone loro, tra le altre cose, di segnalare alle autorità di vigilanza le operazioni sospette compiute dai loro clienti. Non dimentichiamo inoltre come in alcune zone particolarmente esposte i commercialisti hanno pagato un prezzo molto alto per aver rifiutato di collaborare con la malavita. In questo periodo di crisi stiamo cercando di consigliare imprese e clienti al meglio sugli strumenti di accesso alla liquidità, al credito e alle agevolazioni. I nostri studi sono stati al servizio di tutti per l’intera durata del lockdown. Abbiamo fatto e stiamo continuando a fare la nostra parte”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Liberata dai Vigili del fuoco la strada provinciale 465 da tre frane

I vigili del fuoco sono intervenuti oggi a Vigo di Cadore per liberare la strada provinciale 465 dove tre frane avevano bloccato completamente l'accesso...

Al Quartiere Duomo il drappo del Palio di Feltre 2022

Con un totale di punti 37 il quartiere Duomo si aggiudica il drappo del Palio di Feltre 2022, realizzato da Tahar Ben Jelloun, il...

L’altoatesino Lukas Gasser e la bellunese Giulia Pol vincono la 10ma edizione di Alpago Sky Super 3

Chies d'Alpago (Belluno), 7 agosto 2022 – Si è svolta domenica 7 agosto a Chies d'Alpago (Belluno) la decima edizione di Alpago Sky Super...

Martina Da Rin Zanco ed Enrico Basso vincono la 49ma edizione della Camignada poi siè refuge

Auronzo di Cadore (Belluno), 7 agosto 2022 – 33 chilometri, con 1.600 metri di dislivello positivo, partendo dalla cornice del lago di Misurina per...
Share