13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 11, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Donne impresa guarda al post covid. Martina Gennari: "Sono le donne a...

Donne impresa guarda al post covid. Martina Gennari: “Sono le donne a pagare i costi della pandemia”

Martina Gennari

La conciliazione casa-lavoro è da sempre un tema fondamentale per gli artigiani, che spesso non riescono a distinguere tra vita domestica e vita lavorativa. Ancora di più per le donne imprenditrici. «E il lungo lockdown lo ha dimostrato in maniera inequivocabile» afferma la presidente di Confartigianato Donne Impresa Belluno, Martina Gennari. I dati lo confermano.

“Secondo l’Onu – sottolinea Gennari –  sono le donne a pagare i costi della pandemia. Per queste quattro ragioni

1) Perché la responsabilità famigliare, tutta o quasi sulle nostre spalle, sta mettendo a rischio il reddito delle imprenditrici;

2) Il 70% dei lavoratori nel settore sanità sono donne, che quindi stanno rischiando la salute;

3) In tempi di crisi le donne rinunciano al lavoro per prendersi cura dei figli;

4) Il rischio di violenza domestica è aumentato in modo esponenziale a causa del lockdown e delle tensioni sociali.

Diventa quindi fondamentale riportare al centro un problema annoso – prosegue la presidente di Confartigianato Donne Impresa Belluno – ma mai davvero affrontato. Il problema della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro. Una questione che è scoppiata in tutta la sua attualità durante il lockdown e la quarantena.

Perché le donne imprenditrici non hanno abbastanza aiuti per portare avanti un’attività imprenditoriale e i dati parlano chiaro: l’incidenza dell’imprenditoria in rosa in Italia è del 22,6%, mentre in Veneto scende al 20,5%. Le madri imprenditrici in sostanza si devono destreggiare tra lavoro e famiglia, senza avere a disposizione né servizi di welfare adeguati, né sostegno economico per poter gestire la propria impresa in modo sereno».

Confartigianato Donne Impresa Belluno sta impostando un sondaggio rivolto alle imprenditrici della provincia per avere una fotografia aggiornata sul territorio. Le risposte saranno fondamentali per formulare delle risposte concrete e soprattutto per creare un programma 2020/21 del gruppo Donne Impresa calato nella realtà.

“Cercheremo di creare attenzione attorno alla parte economica, ma anche alla parte del sogno e delle aspirazioni che mai devono mancare soprattutto in tempi di crisi – conclude Gennari -. Proprio in questa ottica vogliamo puntare su corsi formativi di leadership femminile, per incentivare le donne a non mollare, ma anzi a portare avanti con coraggio i propri progetti. E dulcis in fundo, abbiamo in mente un tema vasto, ma meraviglioso, quello della scuola; perché mai come oggi è scoppiato il problema della formazione: chi ha figli che stanno seguendo la didattica a distanza se ne rende conto”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sabato torna il Premio Strega Mario Desiati ad Una Montagna di Libri a Cortina

Ogni anno, da nove anni, il vincitore del Premio Strega è sempre a Una Montagna di Libri, la festa internazionale della letteratura protagonista della...

Bene la sentenza del Tar sui vincoli Cadore Comelico. Vivaio Dolomiti: “Come mai nessuna parola su una linea di altissima tensione alta tre volte...

"Pur essendo fra i primi oppositori dei vincoli in Cadore e Comelico lasciamo a tutti bearsi per la sentenza del TAR, a noi interessano...

Quale futuro per Bim Belluno Infrastrutture, che cessa la gestione del gas. Interrogazione dell’opposizione

Belluno, 10 agosto 2022 - All'ultimo consiglio comunale di Belluno di due giorni fa, i consiglieri di minoranza Lucia Olivotto, Ilenia Bavasso, Marco Perale...

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...
Share