13.9 C
Belluno
venerdì, Ottobre 30, 2020
Home Società, Associazioni, Istituzioni Il pezzo di ricambio sul web costa meno, ma sarà proprio vero?

Il pezzo di ricambio sul web costa meno, ma sarà proprio vero?

Il commercio online, ormai, interessa tutti i settori e anche i ricambi auto vengono commercializzati online, in un mercato che sta continuamente crescendo. L’idea di base è che sul web si risparmia, ma è proprio così?

Il commercio online è in crescita anche nel nostro Paese e il 2019 ha segnato un +15% a favore del settore. La comodità di poter scegliere con calma i prodotti e nel momento più congeniale, poterne valutare le caratteristiche, la facilità e sicurezza nei pagamenti, unite alla comodità di ricevere il tutto al proprio domicilio sono i fondamenti su cui si basa la crescita delle e-commerce.
Anche il settore dei ricambi per auto e moto sta seguendo questo trend. L’aftermarket, insieme all’elettronica di consumo e ai gadget digitali è uno dei settori più gettonati. Una grande opportunità sia per chi esegue da sé le piccole manutenzioni sulla propria autovettura, magari con l’aiuto di un tutorial on line, sia per chi vuole semplicemente risparmiare sul pezzo di ricambio.

I siti di autoricambi come https://www.shopricambiauto24.it/auto/renault.htm propongono una scelta molto vasta, trattando ricambi prodotti dai grandi costruttori del settore e dedicati ai mezzi prodotti dai marchi più conosciuti, come Fiat, Volkswagen, Ford, Renault, ecc., mentre per i pezzi specifici per auto d’epoca e supercar ci si può rivolgere ai siti specializzati.
Comprare su internet, però, è davvero così conveniente? Sicuramente il negozio online ha una connotazione più snella e può permettersi di applicare maggiori sconti agli acquirenti. Né mancano le campagne promozionali. I dati ci parlano di un mercato dei ricambi che sta cambiando, con il cliente che sempre più spesso acquista da sé l’occorrente per la riparazione, tagliando fuori i rivenditori che operano con un negozio fisico.
D’altronde, se i grandi costruttori stanno lanciando proprie piattaforme online dedicate all’aftermarket un motivo ci sarà. La partita è aperta e ancora tutta da giocare, però. Una delle regole del gioco sarà sicuramente il prezzo dei prodotti, ma attenzione: non sarà l’unica. Spesso il mercato fisico addita l’online quale causa dei suoi insuccessi, ma questo è vero solo in parte. Prendiamo l’assistenza in garanzia: questo è il vero nocciolo della questione. Grandi player dell’online hanno fatto della soddisfazione al cliente un mantra, con un’attenzione verso quest’ultimo maniacale, mentre grandi catene fisiche l’hanno relegata a mera conversazione nei corsi di formazione e aggiornamento e lì è rimasta. Alzi la mano chi non ha avuto problemi con l’acquisto di un prodotto che, rivelatosi difettoso, ha iniziato un lento e, spesso inutile, calvario fra il centro assistenza e il proprio domicilio, senza una vera risoluzione del problema o la sostituzione. L’online ha fatto questo: ha dato uno scossone alle convinzioni che vedevano il cliente come la classica “mucca da mungere”. Oggi, il cliente è più consapevole dei propri diritti, è informato, conosce il prodotto, confronta, paragona e poi decide.

Lungi da noi l’idea di demonizzare il venditore fisico a favore dell’online: molti negozi e catene fisiche hanno servizi di prim’ordine, ma l’online ha smascherato tutti gli altri che, colti di sorpresa, in alcuni casi non hanno saputo difendersi. Certo, sarebbe riduttivo fare di tutta l’erba un fascio e spiegare crisi economiche complesse con ragionamenti da bar, ma…un fondamento di verità c’è. La partita vera, su internet, come abbiamo detto, si giocherà in un campo che avrà queste regole: comodità, facilità, precisione, economicità (intesa come giusto prezzo) e serietà. I giocatori sono avvertiti.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

L’Alto Adige si adegua. Sabato scatta il coprifuoco anche per loro

Chi aveva programmato la cena sabato sera dai vicini in Alto Adige, dovrà rinviare. Il governatore Kompatscher ha stabilito che dal 31 ottobre anche...

Ancora i ladri d’oro in azione, tre furti nel Feltrino

Tre furti denunciati ai carabinieri nella giornata odierna nel Feltrino. Tutti e tre gli episodi sono successi ieri sera con le consuete modalità (effrazioni...

Nuovo sfregio ai fiocchi rosa dell’Ados in piazza dei Martiri

Ancora vandali in azione in Piazza dei Martiri a Belluno. E' la seconda volta da quando sono stati installati per le celebrazioni dell'Ottobre in...

Le “Puttane” di Maria Giovanna Maglie in libreria, per conoscere il sesso a pagamento senza ipocrisie. Dai bordelli sumeri, a Santa Teodora, da internet,...

In Italia mediamente 16 milioni di uomini ogni anno pagano per il sesso e il 70% ha famiglia ed è sposato. Tra questi 1.596.992...
Share