13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 27, 2021
Home Cronaca/Politica Tumori ereditari. Bigon (PD): "Accolta la nostra proposta, esami senza ticket per...

Tumori ereditari. Bigon (PD): “Accolta la nostra proposta, esami senza ticket per le donne a rischio”

Anna Maria Bigon – Consigliere regionale

Venezia, 10 dicembre 2019  –  “La Giunta finalmente ci ha ascoltato e non possiamo che essere soddisfatti. La questione degli screening gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori ereditari l’avevamo infatti sollevata già a settembre, con una mozione mai approdata in Consiglio, riproponendola anche in sede di bilancio”.

È il commento di Anna Maria Bigon, consigliera del Partito Democratico alla notizia dello stanziamento di 400mila euro da parte della Giunta, su proposta dell’assessore Lanzarin, destinati agli esami per le donne portatrici della mutazione genetica Brca 1 e Brca 2, una mutazione che aumenta in misura esponenziale la probabilità di ammalarsi di cancro al seno e all’ovaio in età giovanile.

“È una misura che ovviamente rivendichiamo. Nella mozione, di cui ero prima firmataria, sollecitavamo la Regione a eliminare il ticket sanitario per le prestazioni legate a questa diagnosi, come già avviene in varie Regioni, dal Piemonte alla Toscana, passando per la Liguria e l’Emilia Romagna. La richiesta è stata rinnovata con un emendamento al Collegato del bilancio dove prevedevamo uno stanziamento di 100mila euro. Emendamento che poi fu ritirato – ricorda la consigliera veronese dem – per concordare un ordine del giorno, approvato all’unanimità, che impegnasse la Giunta ad attivare percorsi diagnostico terapeutici con esenzione totale per le persone affette da mutazioni dei geni oncosoppressori. Bene che ci sia stata una risposta positiva in tempi rapidi e con un finanziamento consistente: ringrazio l’assessore Lanzarin, mi auguro di trovare anche in futuro dalla maggioranza un atteggiamento collaborativo di fronte alle nostre proposte”

Share
- Advertisment -

Popolari

Contrattazione sociale in provincia di Belluno: le Linee Guida per il 2021 di Cgil-Cisl-Uil

Lotta alla povertà e alla disuguaglianza sociale, politiche concrete in favore di anziani e giovani, nuove infrastrutture sanitarie per combattere la diffusione del Covid-19....

Nominati da Zaia i nuovi direttori generali della sanità veneta

Venezia, 26 febbraio 2021 - Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha nominato oggi i nuovi direttori generali delle nove Ullss, delle due Aziende ospedaliere...

Lupo avvistato nella zona dell’Oltrerai di Ponte nelle Alpi. De Bon: «Nessun rischio per l’uomo. Ma gli animali domestici vanno custoditi adeguatamente»

I tecnici della Provincia e il consigliere delegato Franco De Bon hanno incontrato questa mattina il sindaco di Ponte nelle Alpi, per analizzare la...

Maria Grazia Carraro è il nuovo direttore generale della Ulss 1 Dolomiti

Maria Grazia Carraro, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Padova, con Specializzazione in Igiene e medicina preventiva, è il nuovo direttore generale della...
Share