13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Cronaca/Politica Legge di Bilancio. Gli stipendi dei vigili del fuoco equiparati a quelli...

Legge di Bilancio. Gli stipendi dei vigili del fuoco equiparati a quelli della polizia. De Menech: “Soddisfazione doppia”

Roger De Menech

Belluno, 7 Dicembre 2019  –  Per chi, oltre 25 anni fa, ha svolto il servizio militare con il casco e la manichetta la soddisfazione è doppia. Il via libera dato al Senato alla manovra di bilancio con l’equiparazione degli stipendi dei Vigili del Fuoco al personale di Polizia è «una nota di giustizia», sottolinea il coordinatore dei parlamentari veneti del Pd, Roger De Menech.

«Migliorare le retribuzioni e il sistema previdenziale dei Vigili del Fuoco allineandolo a quello delle forze di polizia era una necessità urgente: in Senato ci siamo riusciti con un risultato che trovo corretto sotto il profilo amministrativo e straordinario dal punto di vista politico. Anche perché lo stanziamento necessario, 65 milioni nel 2020, 125 milioni dal 2021 e 165 milioni dal 2022 è tutt’altro che banale, ma devo sottolineare che su questo tema non c’è stato un tentennamento da parte del governo e della maggioranza».

Per De Menech, che da ragazzo ha passato un anno nei Vigili del Fuoco tra Roma, il Cadore e Belluno, sono subito arrivati messaggi da parte dei tanti amici ed ex colleghi del Corpo. «Fanno sempre piacere», dice il deputato, «semplicemente perché sono il riconoscimento della serietà del lavoro fatto. Ma devo dire che un gran lavoro lo hanno fatto le organizzazioni sindacali nazionali e i rappresentanti dei Vigili del Fuoco. È stata un’azione di lobbying intelligente, argomentata e costante. I Vigili del Fuoco italiani, professionali nelle emergenze e spina dorsale della protezione civile, sono stati eccezionali nel far capire al governo che era giunto il momento di dare loro un riconoscimento concreto, che andasse oltre la retorica buona solo per le interviste sui media».

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share