13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 22, 2021
Home Prima Pagina Feltre: concluso l'intervento di pulizia e recupero alle mura rinascimentali cittadine e...

Feltre: concluso l’intervento di pulizia e recupero alle mura rinascimentali cittadine e al Percorso della Sentinella

Il sole settembrino di questi ultimi giorni rende pienamente merito all’intervento di pulizia condotto nei mesi scorsi sulle mura rinascimentali che circondano la cittadella sul lato sud-est. I lavori, eseguiti da una ditta specializzata, sono durati alcune settimane, suddivisi in due stralci, ed hanno riguardato la rimozione delle erbe infestanti e dei muschi e licheni che si erano accumulati negli anni. Conformemente a quanto previsto anche dal regolamento comunale, l’operazione è stata condotta senza l’utilizzo di prodotti chimici diserbanti, ma con l’impiego di sostanze di derivazione naturale.

L’intervento di pulizia e recupero delle mura rinascimentali, come noto, ha riguardato anche il Percorso della Sentinella, dove, oltre alla pulizia dalle infestanti, sono stati eseguiti anche la tinteggiatura delle parti in muratura e il posizionamento del nuovo sistema di videosorveglianza. Sempre nell’ambito dello stesso progetto, è stata installata anche la telecamera all’ingresso sud della galleria F.lli Angelini (ex Romita) in corrispondenza del sito dove è stato posizionato il defibrillatore donato alla città dal Leo Club Feltre. Unico tassello ancora da completare riguarda l’installazione di alcuni nuovi faretti di illuminazione sullo stesso Percorso della Sentinella, di tipologia piuttosto particolare, che saranno reperiti nelle prossime settimane.

Adis Zatta, assessore

“Le splendide mura rinascimentali sono uno dei principali biglietti da visita della nostra città; chi le ha potute ammirare in questi giorni- restituite al loro splendore – ha potuto godere di un autentico spettacolo architettonico e paesaggistico”, commenta l’assessore alle manutenzioni e ai lavori pubblici del Comune di Feltre Adis Zatta. “Il decoro e la manutenzione dei nostri beni è una delle priorità dell’azione amministrativa, che – specie negli ultimi 12 mesi – ha dovuto fare i conti con gli effetti e le conseguenze della tempesta Vaia. Ciò nonostante – conclude Zatta – siamo impegnati a continuare su questa linea, grazie anche al contributo determinate di chi ci affianca dal punto di vista finanziario, come – in questo caso – il Consorzio Bim Piave a cui va il nostro “grazie”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Aperta la nuova corsia di marcia della Statale 51 a Longarone

Venezia, 21 aprile 2021 - Avanzano i lavori nel tratto urbano di Longarone, in provincia di Belluno. Anas (Gruppo FS Italiane) ha aperto al traffico,...

Decreto riaperture. Ribon (Cna Veneto): “Il coprifuoco alle 22 d’estate sembra una incongruenza”

Marghera, 21 aprile 2021 - Torna la zona gialla e con essa le riaperture che dovrebbero iniziare con il 26 aprile prossimo: la ripresa delle...

Pulizia fontane. Addamiano: “Troppo comodo presentarsi a fine dell’opera e far credere che sia merito dell’Amministrazione”

"Un plauso convinto e un ringraziamento sincero a tutti i volontari del Servizio Civile Anziani e della Protezione Civile che, in perfetta coerenza con...

Cerimonia di apertura di Cortina 2021: il valore intangibile del primo evento live in era pandemica

Il ritorno sociale sull'investimento con il metodo SROI per misurare il valore extra-finanziario rispetto alle risorse investite. Ovvero, Quando le risorse investite generano un...
Share