13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 19, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti A Cremona la 4^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei. Esposti anche...

A Cremona la 4^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei. Esposti anche i lavori di Bruno De Pellegrin

Si terrà dal 7 al 29 settembre 2019 presso Sala degli Alabardieri di Cremona la 4^ Rassegna Nazionale degli intarsiatori lignei. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Quinta Parete con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona, è curato da Federico Martinelli con il coordinamento
artistico di Francesco Lazzar.
Diciotto intarsiatori (Arturo Biasato, Marcello Buccolieri, Carletto Cantoni, Bruno De Pellegrin, Giovanni De Poli, Nino Gambino, Fabrizio Giannerini, Lino Giussani, Francesco Lazzar, Vincenzo Mancini, Luigi Mandelli, Giuseppe Martini, Domenico Musi, Daniele Parasecolo, Alessandro Sun, Rita Turri, Luca Vicentini, con omaggio al
cremonese Sereno Cordani, prendono parte alla 4^ edizione consolidando sempre più l’idea di far diventare questa fucina culturale ed espositiva come un progetto continuativo, in un connubio tra il valore espositivo e necessità di consolidare quest’arte.
Come sottolinea Martinelli, “Ogni anno proporremo due nuove edizioni della rassegna: l’intento è di raccontare, sempre più, l’eterogeneità del lavoro degli intarsiatori. Cercheremo di raggiungere ogni parte d’Italia per raccontare, oltre che con l’esposizione, attraverso conferenze e laboratori, il fascino di quest’antica arte che ancor oggi è fonte di emozione ma che rischia di subire un contraccolpo per la mancanza di artisti e artigiani di nuova generazione”.
In occasione dell’inaugurazione, il 7 settembre alle 17:00 si terrà la conferenza gratuita Dall’ intarsio rinascimentale a quello moderno, tenuta da Francesco Lazzar e introdotta dal curatore Federico Martinelli nonché dalle autorità del comune.
La necessità di dare un segnale culturale ha mosso l’entusiasmo dei partecipanti che, riuniti in questa collettiva, intendono mostrare come l’arte dell’intarsio sia in grado di rinnovarsi sia nella tecnica che nella raffigurazione dei soggetti.

 

Composizione – di Bruno De Pellegrin

Bruno de Pellegrin

È nato a Belluno nel 1963. Fin dall’infanzia ha avuto contatto con il legno per tradizione di famiglia. Ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte di Cortina d’Ampezzo apprendendo la tecnica dell’intarsio dal maestro Rinaldo Colle. Si è specializzato a Sorrento con il maestro Giuseppe Rocco.
Nel 1987 inizia la sua attività professionale di intarsiatore che alterna ad altre ricerche artistiche.

È stato insegnante alla Scuola del Legno di Sedico (BL). Ha tenuto molti corsi per la conoscenza della tecnica dell’intarsio tra i quali quello derivato dalla collaborazione con il Comune di San Gregorio nelle Alpi (BL), dal 2006 al 2014, dove sono stati realizzati con gli studenti quattro grandi pannelli. Nel 2018 ha presentato una tesi, poi pubblicata, all’Accademia delle Belle Arti di Venezia sul rapporto pittori/intarsiatori.

Il suo stile, così originale, si serve dell’essenzialità come strumento per esprimere ora delicatezza ora energia. Con linearità pulite e ridotte al minimo dà forma a cose e persone, portando il concetto di sintesi anche nell’arte della tarsia. Una riduzione che riguarda anche i colori del legno utilizzato, tinte tenui, volutamente proiettate a descrivere il soggetto nella sua essenza.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pulite le fontane del centro città

Belluno, 18 aprile 2021 - Dopo il tam tam sui social, l'amministrazione comunale ha dato il via alla pulizia delle quattro fontane "incriminate", colpevoli...

Malore in casera

Longarone (BL), 18 - 04 - 21 - Attorno alle 15.40 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Casera...

La solidarietà delle associazioni a Casanova, presidente di Mountain Wilderness Italia querelato per aver criticato “Quad in quota”

Luigi Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness Italia, è stato sottoposto a processo a richiesta dei sostenitori della manifestazione "Quad in quota" di Falcade...

Rinnovato il contratto dei metalmeccanici. In provincia di Belluno passa con il 93,8% dei consensi

Il Nuovo CCNL Industria metalmeccanica è stato ratificato nella provincia di Belluno con il 93,8% di voti favorevoli. Il voto si è svolto in...
Share