13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeLettere OpinioniEccidio di Cima Vallona. De Carlo: "Governo chieda all'Austria l'estradizione dei terroristi"

Eccidio di Cima Vallona. De Carlo: “Governo chieda all’Austria l’estradizione dei terroristi”

Luca De Carlo, deputato

“Dopo 52 anni, i quattro terroristi condannati all’ergastolo per l’eccidio di Cima Vallona non hanno scontato un solo minuto di carcere. Il Governo italiano chieda immediatamente la loro estradizione all’Austria”.

Luca De Carlo, deputato di Fratelli d’Italia, è un fiume in piena durante la cerimonia di commemorazione dell’attentato costato la vita a quattro militari il 25 giugno 1967.

“Altro che concessione della grazia, come chiede qualcuno in Alto Adige”, tuona De Carlo. “Anche oltre 50 anni dopo, chi si è macchiato di un simile crimine deve scontare la sua pena. Qui il credo politico non c’entra nulla: questo non ci ridarà indietro i nostri caduti, ma ci aiuterà a far pace col nostro desiderio di giustizia”.

Polemiche anche per l’ennesima assenza di rappresentanti altoatesini alla commemorazione: “Non è presente nessun esponente dell’Alto Adige. Il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, ha inviato appena due righe due per scusarsi dell’assenza, a causa di una concomitante manifestazione”, evidenzia De Carlo. “Lo trovo gravissimo e vergognoso; la pacificazione passa attraverso la consapevolezza di quello che è stato, e questa è stata una strage”.

- Advertisment -

Popolari