13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 15, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Ferrovie e Grande guerra. Venerdì a Sedico la conferenza del professor Stefano...

Ferrovie e Grande guerra. Venerdì a Sedico la conferenza del professor Stefano Maggi, storico dell’Università di Siena

Venerdì 20 luglio alle 20.45 presso il palazzo dei Servizi di Sedico Stefano Maggi, professore di Storia contemporanea all’Università di Siena, presenterà il volume di cui è coautore insieme ad Andrea Giuntini, “La Grande Guerra e le ferrovie in Italia” (ed. Il Mulino).

Stefano Maggi

Introdotto da Michelangelo De Donà (Università di Pavia e Campus Ciels di Padova/Milano), Maggi illustrerà ai presenti in quale misura la prima guerra mondiale ha aperto la strada alla modernizzazione, incidendo sullo sviluppo di un paese. L’iniziativa rientra nella rassegna “Alice nelle città” nel centenario della prima guerra mondiale organizzata dalla biblioteca comunale di Sedico e si avvale del sostegno dell’AICS di Belluno che sarà rappresentato dal suo presidente Davide Capponi.

Il volume affronta il tema, mai approfondito in maniera sistematica, delle Ferrovie dello Stato nel primo conflitto mondiale e della loro funzione nell’Italia del primo Novecento. Dall’indagine emergono non solo aspetti cruciali della vita politica, economica e sociale italiana nei terribili anni della Grande Guerra, ma anche interessanti informazioni sull’apparato burocratico-amministrativo e sulla capacità organizzativa di un’azienda statale ancora giovane, sulle conoscenze e sui mezzi tecnici a disposizione, sul ruolo dell’infrastruttura ferroviaria, su strozzature e difficoltà economiche della rete e del servizio. Uno spazio particolare è dedicato alla guerra sul fronte orientale e al ruolo dei ferrovieri e dei telegrafisti, per concludere con un’analisi dell’economia e della tecnologia delle ferrovie italiane nel periodo post-bellico. Stefano Maggi, professore di Storia contemporanea all’Università di Siena, è direttore del Dipartimento di Scienze politiche e internazionali. E’ stato assessore alla mobilità, polizia municipale, edilizia privata e sito Unesco del Comune di Siena. È presidente della Fondazione Cesare Pozzo per la mutualità di Milano e membro del consiglio direttivo dell’ASMOS di Siena (Archivio storico del movimento operaio e democratico senese), di cui è stato presidente. Dirige la collana scientifica “Territori” per le Edizioni Nerbini di Firenze. Dall’ottobre 2013 è Direttore del Dipartimento di Scienze politiche e internazionali, dirige il master in Mutualità e sanità integrativa (MutuaSI).

Share
- Advertisment -

Popolari

Vogatori che passione: caratteristiche, modelli più richiesti e costi

Fare attività fisica è importantissimo per la salute e la mente delle persone, però non tutti hanno la possibilità o il tempo di andare...

Chiusura della Statale 50 alle Gravazze. i mezzi Dolomitibus effettueranno il percorso alternativo

Da venerdì 16 aprile sarà chiusa al traffico la Statale 50 in zona Gravazze, in Comune di Santa Giustina. Di conseguenza, i mezzi di...

Riconversione vigneti: stanziati 38,7 milioni dalla Regione

Venezia, 14 aprile 2021 - “Abbiamo rimodulato le somme che ci sono state assegnate dal piano nazionale di sostegno del settore vitivinicolo, che ammontano...

Vaccinazione persone over 80: prenotazioni online o accesso libero

Belluno, 14 aprile 2021 - Per sostenere la campagna vaccinale a favore delle persone di 80 e più anni (nati nel 1941 o negli...
Share