13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Cronaca/Politica Truffe online: boom di casi nel Bellunese

Truffe online: boom di casi nel Bellunese

carabinieri-05Prima a Cortina d’Ampezzo, poi nel Feltrino: nelle ultime settimane sono stati segnalati almeno tre casi di truffa online ai danni di acquirenti della provincia di Belluno. Le modalità sono analoghe e riconducono tutte all’utilizzo di siti internet molto noti per la compravendita di oggetti nuovi e usati.
Le prime due segnalazioni hanno interessato due abitanti dell’Ampezzano. La prima, una donna, ha contattato i carabinieri del Nucleo di Cortina dopo aver perso le tracce di un uomo, al quale aveva versato un anticipo di 220 euro per l’acquisto di un’automobile. In attesa di pagare il saldo totale ed effettuare il passaggio di proprietà del veicolo selezionato tra gli annunci online, la donna si era accordata con il venditore per il versamento di una caparra di 220 euro ma, una volta verificata l’irreperibilità dell’altro, è stata costretta a rivolgersi ai militari. Le indagini hanno portato all’individuazione di un giovane calabrese con precedenti per reati simili.
Il secondo caso riguarda invece un giovane ampezzano, anch’egli vittima di un raggiro dopo aver versato 300 euro per l’acquisto online di un prodotto tecnologico. La dinamica è molto simile alla precedente e anche stavolta, dopo il versamento del denaro, il venditore si è reso introvabile. Le ricerche hanno però portato a un colpevole diverso, che avrebbe agito con la complicità di una seconda persona, titolare della carta di credito su cui era stata addebitata la somma.
Infine, pochi giorni fa, si è presentata una situazione analoga nella zona di Feltre. Ancora una volta oggetto della truffa è stato l’annuncio online di un’automobile, pagata interamente in anticipo e mai consegnata all’acquirente perché di fatto è risultata già venduta in precedenza. L’intervento dei Carabinieri feltrini ha portato al fermo di un bresciano 61enne per il quale, nonostante la parziale restituzione della somma incassata, non è stata ritirata la denuncia.

Serena De Salvador

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share