13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 21, 2024
HomeLettere OpinioniLa truffa dello specchietto è arrivata anche a Belluno. Identificata dalla...

La truffa dello specchietto è arrivata anche a Belluno. Identificata dalla polizia la coppia specializzata nella truffa al parcheggio

poliziaNella mattinata di oggi, giovedì 30 aprile, una signora di circa sessant’anni residente a Belluno è stata affiancata da una Bmw di grossa cilindrata che ha tentato messo in atto la cosiddetta “truffa della specchietto”.
Il tutto ha avuto inizio nei parcheggi dell’ospedale “S.Martino” di Belluno dove la signora bellunese si era recata per effettuare una visita medica.
Non appena ripartita per fare rientro a casa notava che contestualmente a lei ripartiva improvvisamente la grossa Bmw che le si affiancava provocando un piccolo rumore al quale tuttavia non faceva caso.
Giunta in via Feltre ricompariva la stessa Bmw che la invitava a fermarsi e il conducente, sceso dalla propria vettura, si avvicinava alla signora sostenendo di aver subito un danno alla propria macchina.
A rendere più credibile l’incidente l’uomo indicava una striscia bianca sulla fiancata, con ogni probabilità provocata con del gesso poi rinvenuto all’interno della Bmw.
L’uomo, un 45enne di origini pugliesi che aveva a bordo una donna della stessa età e un minore, insisteva per sistemare la questione economica senza ricorrere all’assicurazione, ma la vittima rispondeva risolutamente di voler invece rivolgersi ala propria compagnia di assicurazione per segnalare il sinistro.
Dopo aver ribadito per tre volte che non era intenzionata a sistemare la questione “in contanti”, l’uomo desisteva, risaliva in macchina e se ne andava, prendendo direzione del centro cittadino.
La donna però, con l’aiuto di una negoziante che aveva assistito alla scena, è riuscita a segnarsi la targa e a segnalare il fatto alla Polizia.
Immediatamente sono partite le ricerche della Squadra Mobile della Questura di Belluno che, anche con l’aiuto della Squadra Volante, hanno in breve tempo rintracciato e fermato il veicolo.
Gli occupanti sono stati portati in Questura per accertamenti. A carico dell’uomo sono risultati dei precedenti analoghi. Nei suoi confronti scatterà una denuncia per tentata truffa e un divieto di ritorno nel Comune di Belluno.

- Advertisment -

Popolari