13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 18, 2024
HomeCronaca/PoliticaWinteRace 2015: vince l'equipaggio Fontanella-Covelli su Porsche 356 A del 1955

WinteRace 2015: vince l’equipaggio Fontanella-Covelli su Porsche 356 A del 1955

 

Fontanella_Covelli su Porsche 356 A del 1955Cortina d’Ampezzo, 8 marzo: Gianmario Fontanella e Annamaria Covelli su Porsche 356 A del 1955 sono, per il secondo anno consecutivo, i vincitori assoluti della WinteRace 2015. L’equipaggio del Classicteam Eberhard era in testa anche alla fine della prima giornata. Al secondo posto, con un distacco di 96 penalità, il team Sala-Bacci su Fiat 1100 103/TV del 1955 della scuderia Emmebi 70 Classic; terzo l’equipaggio Aghem-Conti su Lancia Fulvia HF Fanalone del 1970 della Scuderia Loro Piana Classic. Fuori dai giochi uno dei superfavoriti, Giuliano Canè, che ha rotto prima della partenza dell’ultima tappa.

“Questa è stata un’edizione fortunata” commenta Rossella Labate, presidente del Comitato Organizzatore, “il sole caldo e il cielo blu hanno reso ancora più unico il già meraviglioso paesaggio dolomitico; la passione per le auto storiche che accomuna tutti i partecipanti e l’esclusività delle location scelte ha reso un successo questa manifestazione.”
Ai vincitori Fontanella – Covelli è andato l’ambito premio messo in palio dallo sponsor Parmigiani Fleurier: il Tonda Métrographe oltre alla prestigiosa medaglia concessa dal Presidente del Senato e consegnata dall’Onorevole Filippo Berselli agli organizzatori che hanno voluto donarla ai vincitori assoluti. E visto che il team è arrivato primo anche nelle prove di media, si è aggiudicato persino il prezioso lingotto d’oro di 100 grammi messo in palio dallo sponsor BSI.
Arriva dal lontano Giappone il primo equipaggio straniero: sono i signori Yukinobu Sato e Akira Okubo su Porsche 911 2.5. ST del 1972.

La prima scuderia classificata, Classic Team Eberhard, è stata premiata con una coppa in argento della Petruzzi & Branca.
L’equipaggio metà italiano e metà giapponese composto da Emanuel Piona e Giro Horigome su Triumph del 1956, arrivato primo nella classifica delle quattro prove cronometrate di Dobbiaco, ha vinto delle eleganti sacche mare messe in palio da Solasié, partner dell’evento.
Le giornaliste Himara Bottini e Laura Ciarallo su Porsche 911 T del 1966 si sono aggiudicate la “Coppa delle Dame” e due borsoni da viaggio Porsche.
Il sito garedepoca.com ha consegnato ai fratelli Pietro e Cesare Foresti su Porsche 356 A Speedster del 1955, primi tra gli “under 35”, un suo riconoscimento speciale.
Al giapponese Akira Okubo è stato regalato un prezioso ed elegante cappotto del nuovo brand di moda maschile THE GIGI. L’imprenditore bresciano Mario Boglioli appassionato collezionista di auto storiche, ha scelto il signor Okubo per portare la moda italiana nel mondo.

La coppia formata da Nicolò e Irene Caponi su Alfa Romeo Spider Touring del 1962 è stata omaggiata con l’iscrizione gratuita al Trofeo Foresti (21 e 22 marzo 2015). I giovani Pietro e Cesare li hanno scelti per essere l’equipaggio più elegante, insieme alla loro auto.

Tutte le coppe ed i premi di categoria, prodotti dalla Petruzzi&Branca, argentieri di Brescia, saranno offerti dal partner HDI Assicurazioni.

 

 

- Advertisment -

Popolari