13.9 C
Belluno
sabato, Marzo 2, 2024
HomeLettere OpinioniDifesa del suolo: la giunta regionale ripartisce 3 milioni di euro, zero...

Difesa del suolo: la giunta regionale ripartisce 3 milioni di euro, zero fondi alla montagna . Sergio Reolon: “Zaia si vendica ed esclude il Bellunese”

Sergio Reolon, consigliere regionale Pd
Sergio Reolon, consigliere regionale Pd

Belluno, 27 agosto 2014 _ Zaia ha deciso di sparare ad alzo zero contro i Bellunesi. La delibera approvata ieri con cui la giunta regionale assegna 3 milioni di euro alle province venete per la sicurezza del territorio, vede completamente escluso il territorio bellunese.

“E’ un atteggiamento vendicativo e di ripicca che si confà a bambini dell’asilo non a chi ha responsabilità di governo”, afferma il consigliere regionale del Pd Sergio Reolon. “Zaia non voleva l’approvazione della legge 25 sulla specificità bellunese, i suoi assessori Ciambetti (bilancio) e Conte (ambiente) entrambi della Lega, erano contrari all’approvazione dell’emendamento che riassegna tutti i fondi del demanio idrico alla provincia di Belluno. Però il 30 luglio la giunta è stata sconfitta in aula, anche grazie all’unità di tutti i consiglieri regionali bellunesi e di tutte le componenti istituzionali e sociali della provincia”.

I fondi del demanio idrico, ricorda Reolon, “sono destinati agli interventi di difesa idrogeologica a tutela dei corpi idrici, non sono certo sostitutivi degli interventi che la Regione deve fare nel campo della difesa del territorio”.

“L’atteggiamento di Zaia e dei suoi due assessori Ciambetti e Conte è vergognoso e palesemente contro i Bellunesi. Diventa sempre più chiaro che se vogliamo che la legge venga applicata è necessario cambiare in fretta il governo regionale”.

- Advertisment -

Popolari