13.9 C
Belluno
domenica, Giugno 20, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Progetti di pubblica utilità. L'assessore Elena Donazzan scrive ai sindaci: "Sono a...

Progetti di pubblica utilità. L’assessore Elena Donazzan scrive ai sindaci: “Sono a vostra disposizione le risorse stanziate dalla Regione per i progetti rivolti ai disoccupati ultratrentacinquenni”

 

Elena Donazzan
Elena Donazzan

“Vi scrivo per comunicare che la Regione del Veneto ha stanziato 3 milioni di euro (integrabili con ulteriori 3 milioni) per finanziare, anche per il 2014, progetti di pubblica utilità per l’impiego di disoccupati ultratrentacinquenni privi di qualsiasi ammortizzatore sociale e trattamento pensionistico”.

Esordisce così l’Assessore regionale all’istruzione, alla formazione e al lavoro, Elena Donazzan, nella lettera che ha inviato ai Sindaci del Veneto per invitarli ad utilizzare le risorse stanziate lo scorso maggio dalla Giunta Regionale allo scopo di dare una risposta non assistenziale a quanti non hanno altre possibilità di integrazione di reddito.

“L’esperienza positiva degli scorsi anni ci ha incoraggiato a proseguire su questa strada che mira a dare sollievo, in questo periodo difficile, sia ai Comuni, che hanno sempre meno risorse a disposizione per il territorio, sia ai tanti cittadini che, non trovando lavoro, ogni giorno si rivolgono all’amministrazione comunale per chiedere aiuto per la propria famiglia”, scrive l’Assessore nella sua lettera rivolta ai Sindaci del Veneto.

Elena Donazzan evidenzia poi alcuni dati che mettono in luce l’efficacia della misura relativa ai lavori di pubblica utilità: “I dati relativi al triennio 2009-2011, infatti, hanno evidenziato come circa il 70% dei partecipanti abbia in seguito avuto altre esperienze lavorative, concretizzatesi per circa il 10% in lavori a tempo indeterminato. Considerato – dice l’Assessore – che si tratta dei primi tre anni della crisi economica più buia per l’Italia dal dopoguerra, questi dati ci hanno confortato sull’efficacia di questa misura, che mira non solo a dare un piccolo reddito, sia pur temporaneo, a persone in gravi difficoltà, ma soprattutto ad aiutare questi cittadini a reintrodursi in un circolo virtuoso”.

Nel 2013 è stato istituito un fondo di 5.000.000 di euro per i progetti di pubblica utilità, destinando 800.000 euro ai progetti dei Comuni fino a 4.999 abitanti e 4.200.000 euro ai progetti dei Comuni sopra i 5.000 abitanti. Grazie a questo fondo, circa 1250 disoccupati hanno avuto modo di lavorare a favore del proprio territorio, con la realizzazione di 110 progetti, che hanno coinvolto 282 Comuni veneti.

Quest’anno i Comuni veneti, o loro enti strumentali, potranno presentare domande, con procedura a sportello, fino al 12 dicembre 2014 o comunque fino a che la somma stanziata non sarà esaurita.

Per maggiori informazioni sui lavori di pubblica utilità è possibile consultare la sezione dedicata sul sito della Regione del Veneto, http://www.regione.veneto.it/web/lavoro/attivita-di-pubblica-utilita.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sportful Dolomiti Race. Il toscano Fabio Cini e la modenese Sonia Passuti vincono la corsa della Rinascita

Sei ore e mezza per scalare Cima Campo, Passo Manghen, Passo Rolle e Passo Croce d'Aune: 204km e quasi 5.000mt di dislivello per portare...

Intervento nella notte per due alpiniste in difficoltà sulla Cima Ovest di Lavaredo

Auronzo di Cadore (BL), 20 - 06 - 21   Ieri sera, attorno alle 22, la Centrale operativa del Suem ha allertato il Soccorso alpino...

Temporali, vento e grandine da domenica pomeriggio

Venezia, 19 giugno 2021 - Il bollettino emesso dal Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto annuncia, per le prossime ore, tempo instabile in...

Tolti 4,6 miliardi per infrastrutture alle zone deboli. De Menech: «Tentativo di sottrarre risorse alla montagna. Non passerà in Parlamento»

«C'è un tentativo di sottrarre risorse alla montagna, alle aree interne e al sud. Grave il colpo di mano che ha tolto dal decreto...
Share