13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 13, 2021
Home Cronaca/Politica Il veto del consigliere Bond impedisce maggior autonomia al Bellunese. Reolon:“Un atteggiamento...

Il veto del consigliere Bond impedisce maggior autonomia al Bellunese. Reolon:“Un atteggiamento incomprensibile, che danneggia i nostri cittadini e le nostre imprese”

Sergio Reolon, consigliere regionale Pd
Sergio Reolon, consigliere regionale Pd

Da due anni c’è chi impedisce il trasferimento delle competenze e delle risorse economiche alla Provincia di Belluno previste dall’articolo 15 dello Statuto regionale. Ridurre le distanze rispetto alle Province autonome di Trento e Bolzano è possibile da tempo, ricorda il consigliere regionale bellunese Sergio Reolon, “peccato che Dario Bond abbia messo un veto all’applicazione dello Statuto, là dove prevede maggiore autonomia per il Bellunese”.

Un atteggiamento, “incomprensibile – denuncia Reolon – che danneggia i nostri cittadini e le nostre imprese, sacrificate sull’altare degli accordi tra la maggioranza che guida la Regione”.

“Come ormai ci hanno abituato in questi quattro anni – continua il consigliere – i rappresentanti del centrodestra tentano di scaricare le responsabilità al di fuori delle loro competenze. Accusare il presidente del Consiglio incaricato di sfavorire la Provincia di Belluno, una settimana prima del suo insediamento è scorretto e fuorviante. Scorretto perché i giudizi vanno dati sui fatti, fuorviante perché distoglie l’attenzione dai provvedimenti concreti che già da due anni la Regione avrebbe potuto prendere per trasferire più competenze e risorse economiche consistenti alla nostra provincia”.

Purtroppo, conclude Reolon, “la realtà ci parla di uno Statuto largamente inattuato rispetto alle novità e ai benefici previsti per Belluno. Con la sua posizione dilatoria, Bond favorisce le lobby conservatrici che ostacolano da sempre il trasferimento di responsabilità di autogoverno nei territori. Mentre a Venezia si consumano giochi di Palazzo che nulla hanno a che fare con le esigenze dei veneti, i nostri territori sperimentano i morsi di una crisi che la maggioranza regionale sta colpevolmente aggravando”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Gara del gas. Indagato un sindaco e due amministratori di Bim Infrastrutture per turbativa d’asta

Belluno, 13 aprile 2021 - Con la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari sono terminate le indagini dei finanzieri del Nucleo di Polizia...

Snow bike spring break 2021 in Nevegal di Alvaro Dal Farra

E' arrivata l'ultima neve di primavera e dunque non è ancora arrivato il momento di mettere in garage la snow-bike. Recentemente Alvaro Dal Farra...

Il Movimento Veneto che Vogliamo partecipa al presidio dei lavoratori Acc di fronte alla Prefettura

"Da tempo, come coordinamento bellunese de "Il Veneto che Vogliamo" insieme alla nostra consigliera regionale Elena Ostanel, seguiamo con una certa apprensione le crisi...

Operaio al lavoro sull’acquedotto in Val de Piero colpito da una scarica di sassi

Sedico (BL), 13 - 04 - 21 - Attorno alle 9.50 il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per un incidente accaduto all'interno...
Share