13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 29, 2022
Home Cronaca/Politica Federalismo e Lega Nord sul viale del tramonto. D'Incà: "Da Radio Padania...

Federalismo e Lega Nord sul viale del tramonto. D’Incà: “Da Radio Padania traspare la paura della Lega Nord di scomparire per sempre dalla scena politica nazionale, e dalla Regione Veneto”

Federico D'Incà, deputato Movimento 5 Stelle
Federico D’Incà, deputato Movimento 5 Stelle

“Radio Padania, domenica 8 settembre, ha dato l’ennesima prova della sua strana visione sulla politica italiana. L’emittente, durante una trasmissione  ha espresso feroci valutazioni riguardo il Reddito di Cittadinanza e del lavoro parlamentare del MoVimento 5 Stelle”.

Lo afferma Federico D’Incà, deputato del Movimento Cinque Stelle.

“L’emittente non è nuova per queste manifestazioni di pensiero – prosegue l’onorevole  bellunese – , ma è comprensibile che i conduttori portino acqua al mulino leghista, influenzando il più possibile il pensiero del cittadino, che consapevole o no, si sofferma ad ascoltare le trasmissioni radio. Motivo per cui ho accolto senza particolari emozioni le loro considerazioni”.

“Dal tono dei discorsi che si tengono durante le trasmissioni in onda su Radio Padania traspare la paura della Lega Nord di scomparire per sempre dalla scena politica nazionale, e dalla Regione Veneto, al termine delle attuali legislature. In tanti anni di vita oggi si comprende come la Lega abbia fallito nella gestione del potere e del modello di ricambio, diventando essa stessa il male che descriveva la famosa Roma Ladrona. Sono lontani i primi anni novanta quando un giovane ed agguerrito Bossi aveva la forza e il coraggio di trascinare un popolo, ora rimane un anziano protagonista politico sommerso dagli scandali.

Non voglio per questo buttare tutto – dichiara Federico D’Incà – una cosa è impressa nella mia mente: la parola federalismo. Un modello non solo economico ma anche culturale da rivedere in chiave istituzionale sulla strada dell’organizzazione statale Svizzera”.

D’Incà auspica un federalismo che si traduce in concreta partecipazione locale dei cittadini e che restituisce la dignità al proprio territorio.

“Una coesione nazionale basata su Patria e Felicità e capace di gestire localmente le risorse. Un amalgama di principi innovati in cui il collante si basa sulla rete e sull’utilizzo della tecnologia nelle pubbliche amministrazioni, capace di trasformare l’Italia da una Repubblica burocratica a finalmente una Repubblica democratica. A ciò che resta della Lega Nord – conclude D’Incà –  dico semplicemente: siete già circondati, non vi chiedo nemmeno di arrendervi, con orgoglio chiudete da soli la vostra esperienza politica.”

 

Share
- Advertisment -

Popolari

I centri diurni “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

I Centri Diurni per persone con disabilità del distretto di Feltre “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano anche quest’anno alla Mostra dell’Artigianato, in...

Veneto is fabulous. Tre giorni in e-bike sulle Dolomiti Bellunesi, fino Tre Cime di Lavaredo, con Francesco Moser. E non solo

Partirà domani, giovedì 30 giugno, da Longarone un tour di tre giorni in e-bike per scoprire Veneto is Fabulous, la filiera turistica che raggruppa...

Oltre 6mila euro per giovani con disabilità, dalla Mongolfiera di Giorgia

Un impegno costante quello de “La mongolfiera di Giorgia” che, ancora una volta, dà aiuto ai giovani bellunesi. Quattro i ragazzi con certificazione di disabilità...

Sentieri sulle Dolomiti bellunesi. Sabato 23 luglio 11:55 Rai Uno Linea Verde

Lino Zani e Margherita Granbassi, conduttori di Linea Verde Sentieri, sono arrivati lunedì sulle Dolomiti Bellunesi per raccontare il territorio nel nuovo format di...
Share