13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 27, 2022
Home Prima Pagina Il nuovo osservatorio di SosTariffe.it ha rilevato la velocità delle connessioni Adsl...

Il nuovo osservatorio di SosTariffe.it ha rilevato la velocità delle connessioni Adsl in tutta Italia: Belluno la provincia più lenta

sos tariffeL’ADSL al Sud d’Italia va mediamente di più che al Nord e al Centro: è quanto emerge dall’ultimo rapporto sulla velocità effettiva delle connessioni Internet italiane realizzato da SosTariffe.it che ha analizzato i risultati di oltre 500.000 test di velocità effettuati sul sito dal 2010 a oggi. Il Sud Italia è risultata l’area più veloce con una velocità effettiva dell’ADSL di oltre 5,3 Mbps contro i 4,9 Mbps del Nord. Le Regioni più veloci sono Toscana e Liguria, le peggiori Veneto e Abruzzo.

Tra le province vincono Firenze e Isernia con quasi 7 Mbps, le peggiori Belluno e Ogliastra che si fermano a 3 Mbps. Non brillano le grandi città, dove però si possono avere fibra ottica e 4G.

Quanto sarà veloce la mia ADSL?

comparatore ADSL:  http://www.sostariffe.it/confronto-offerte-adsl/  Speed Test:  http://www.sostariffe.it/adsl/test-velocita/.

 

E’ una domanda molto comune tra gli internauti italiani, che negli ultimi anni sono stati conquistati dai loro smartphone e dagli altri dispositivi connessi a Internet presenti nelle loro abitazioni e necessitano quindi di sempre maggiore velocità. L’esigenza di gestire un sempre maggiore traffico è infatti una delle principali motivazioni che spingono a cambiare operatore ADSL o scegliere una tariffa che offra velocità di navigazione maggiori.

Per cercare di rispondere a questa domanda il nuovo osservatorio di SosTariffe.it ha individuato, tramite l’analisi di oltre 500.000 speed test registrati sul sito dal 2010 a oggi, la velocità effettiva delle connessioni ADSL italiane e come questa varia a seconda della geografia del nostro Paese. Lo Speed Test di SosTariffe.it si caratterizza infatti dalla possibilità di registrare anche la località, l’operatore e la tariffa con cui vengono effettuati i test di velocità, consentendo di fornire dati dettagliati anche a livello comunale.

1. La velocità effettiva in Italia: situazione generale

L’analisi è stata condotta sia a livello nazionale che locale. I risultati a livello nazionale possono essere riassunti dalla seguente tabella, che esprime l’andamento della velocità media della connessione internet in Italia negli ultimi anni, dal 2010 ad oggi.

Il dato indicato per ogni anno in esame esprime la media ponderata dei test tenendo conto della velocità delle offerte indicata dagli utenti. Va sottolineato che il campione esaminato è molto numeroso ma costituito da visitatori di SosTariffe.it, che come tali potrebbero non rappresentare in maniera totalmente fedele la situazione generale italiana. Come si può notare la velocità media delle ADSL italiane ha superato i 5 Mbps nel 2012 e sembra mantenere questo ritmo anche per l’anno in corso.

Dal 2010 a oggi la velocità media è quindi aumentata di circa l’8%. Questo incremento è attribuibile principalmente alla maggiore diffusione delle offerte a “20 Mega”, scelte da sempre più famiglie italiane per gestire il traffico proveniente dai nuovi dispositivi connessi a Internet presenti nelle case, come smartphone, tablet, console e “smart TV”.

2. La velocità dell’ADSL in Italia: confronto tra le macro aree Nord, Centro e Sud

Lo studio ha identificato la velocità effettiva di internet delle tre macro aree che compongono la nostra Penisola (Nord, Centro e Sud e Isole). Grazie allo studio è stato possibile individuare il dato medio della velocità effettiva dell’ADSL per ogni Regione italiana, stillando una sorta di classifica delle aree con la connessione internet più veloce.

Il Sud e Isole è l’area geografica dove la connessione viaggia ad una velocità media maggiore. Nel Meridione, infatti, le connessioni ADSL superano ampiamente i 5,3 Megabit al secondo, mentre il Nord si ferma a 4,9 Mbps.

3. La velocità dell’ADSL in Italia: la situazione a livello regionale

L’analisi condotta a livello regionale ha prodotto questa tabella, che elenca per ciascuna regione la velocità media della connessione rilevata dallo speed test, il numero di test raccolti e la percentuale di famiglie connesse a banda larga secondo l’ultima relazione annuale dell’AGCOM:

Una delle prime evidenze che si nota osservando queste due tabelle è che due tra le Regioni economicamente più sviluppate d’Italia, ovvero Lombardia e Veneto, si trovano a metà o in fondo a questa classifica che vede in testa Regioni del Sud o del Centro.

La Regione più veloce è in questi primi sette mesi del 2013 è la Toscana dove si viaggia ad una velocità effettiva di oltre 5,6 Mbps, seguita a poca distanza dalla Liguria. Buoni risultati per le regioni del Sud: Puglia, Sardegna e Campania occupano il terzo, quarto e quindi posto con velocità solo di poco inferiori. Velocità sotto la media per le regioni del Nord più popolose, Lombardia e Piemonte, con 5,1 e 4,9 Mbps rispettivamente. Chiudono la classifica l’Umbria, con una velocità di 4,3 Mbps circa, il Veneto, con un deludente 4,1 Mbps, e l’Abruzzo, ultimo con risultato molto simile.

4. La velocità dell’ADSL in Italia: la situazione a livello provinciale

Firenze conferma per questi primi sette mesi del 2013 il primato di provincia più veloce, che mantiene dall’inizio delle rilevazioni di SosTariffe.it nel 2010. La velocità media in questa provincia supera i 6,8 Mbps. Sorprendente l’ottima performance della provincia di Isernia, in Molise, che si posiziona al secondo posto a poca distanza dalla prima posizione. Più staccate ma comunque piuttosto veloci le tre province di Genova, Caltanissetta e Oristano, che occupano rispettivamente il terzo, quarto e quinto posto con velocità intorno ai 6,1 – 6,2 Mbps. Curiosamente tutte e cinque le prime province si trovano in Regioni diverse d’Italia, a conferma di una situazione “a mosaico” per quanto riguarda le performance territoriali delle connessioni a Internet del Bel Paese.

L’analisi a livello provinciale ha nuovamente confermato la tendenza generale di una velocità media leggermente superiore al Sud rispetto al Nord: buone infatti anche le performance di province come Foggia, Napoli, Ragusa, Nuoro, Crotone, Cagliari, Brindisi e Bari che godono di velocità maggiori rispetto a Milano, che si trova tra le ultime posizioni in questa speciale classifica. Sono 11 su venti, dunque, le città meridionali nella “Top 20” delle province italiane.

Tra le cinque province italiane più lente troviamo invece Campobasso, Verona e Ascoli Piceno, con velocità tra 3,6 e 3,9 Mbps.

Primato negativo per Belluno e Ogliastra, in Sardegna, ultime a pari merito tra le province italiane con una velocità media delle ADSL che supera a malapena i 3 Mbps.

5. La velocità dell’ADSL in Italia: la situazione nelle città

Un altro dato curioso sono le velocità medie delle città italiane, considerando solo quelle con più di 100.000 abitanti. Queste due tabelle mostrano le città con le connessioni a 7 Mega e a 20 Mega più veloci:

La città con le linee ADSL a 7 Mega più veloci è Napoli, dove si registra una velocità media di 5,36 Mbps, ottimo risultato per questo tipo di connessione. Le altre città sono staccate: seguono Genova e Torino con 4,9 Mbps, Firenze con 4,8 Mbps e Bologna poco sotto.

Se si guarda alle linee ADSL a 20 Mega, sempre più diffuse tra gli italiani, la città più veloce è Firenze, che stacca nettamente le altre ed è l’unica a superare la soglia dei 10 Mbps con una velocità di 10,5 Mbps. Al secondo posto ancora Napoli, che si avvicina agli 8,3 Mbps, e Torino, che sfiora gli 8,2 Mbps. Seguono Milano con 8,1 Mbps e Catania con 7,9 Mbps.

Emerge chiaramente come le città non siano particolarmente avvantaggiate nelle velocità ADSL rispetto ai Comuni più piccoli, in particolare con le linee a 7 Mega, dove parecchi centri urbani mostrano velocità inferiori alla media nazionale e a quella della loro regione. Va segnalato, tuttavia, che molte città italiane sono ormai coperte dalla fibra ottica e sono disponibili offerte commerciali che propongono una connessione in fibra a prezzi molto simili a quelli della ADSL, offrendo però una velocità e una qualità molto maggiori. Si sta diffondendo inoltre l’ultima evoluzione della tecnologia ADSL, la VDSL2: grazie a collegamenti in fibra ottica che arrivano molto vicini alle abitazioni, questa tecnologia consente velocità massime teoriche fino a 30 Mbit/s e oltre.

Come rilevato da SosTariffe.it in un recente studio, la maggior parte delle città italiane sono anche coperte dalla rete mobile 4G: ciò consente di navigare anche in mobilità con velocità elevate e un’esperienza d’uso simile a quella dell’ADSL.

Va segnalato, infine, che a causa della natura della tecnologia ADSL è normale riscontrare significative differenze di velocità anche in aree geografiche limitate, come lo stesso quartiere: i dati di questo studio rappresentano delle medie, da cui i risultati individuali potrebbero scostarsi notevolmente.

6. Conclusioni:

Lo studio di SosTariffe.it ha rilevato che la velocità delle ADSL italiane è piuttosto omogenea in tutto il territorio nazionale, perlomeno aggregando i dati a livello provinciale. Sussistono tuttavia differenze di una certa entità che non sono facilmente riconducibili a fattori quali la morfologia del territorio, la densità abitativa o la ricchezza del tessuto produttivo.

Le evidenze principali sono riassumibili in questi punti:

La velocità media delle ADSL italiane è di circa 5,1 Mbps, in aumento dell’8% rispetto al 2010;

Il Mezzogiorno ha velocità medie leggermente più alte del Centro e del Nord;

La Toscana è la regione che nel 2013 raggiunge la velocità maggiore superando i 5,6 Mbps, l’Abruzzo è invece la regione più lenta con 4,1 Mbps di velocità;

Anche a livello provinciale il Sud si conferma una della aree più forti: nell’elenco delle prime 20 provincie italiane con velocità effettiva più alta nel 2013, undici si trovano nell’area meridionale;

La provincia più veloce in Italia è Firenze con circa 6,8 Mbps di velocità, di poco superiore a Isernia; le province più lente sono invece Belluno e Ogliastra che raggiungono a malapena i 3 Mbps.

Le città non brillano per velocità delle linee ADSL, che anzi sono spesso maggiormente congestionate e quindi più lente rispetto a quelle di paesi più piccoli; spiccano Napoli con le ADSL “7 Mega” più veloci a 5,4 Mbps e Firenze con le “20 Mega” migliori, a 10,5 Mbps.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Grazia Di Grace 20 anni dopo. Intervista alla cantante bellunese Grazia Donadel. A settembre il nuovo spettacolo “Radici, radici”

E’ molto difficile non riuscire a trovarsi a Belluno. Eppure ci siamo riusciti. L’appuntamento per l’intervista con Grazia Donadel, cantante, compositrice, laureata in Filosofia...

Due interventi in montagna per scariche di sassi

Belluno, 26 - 06 - 22  -  Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della parete nord...

Il professor Trabucco nominato Referente del Dipartimento Affari costituzionali di Italexit

Domenica 26 giugno 2022, a Roma, nel corso del I° convegno nazionale di Italexit il segretario nazionale, senatore Gianluigi Paragone, ha nominato il professor...

Occhiali e surrealismo: attrazione. La mostra a Pieve di Cadore, per vedere il surreale e il reale

Domenica 3 luglio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Museo dell’Occhiale onlus di Pieve di Cadore, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione Occhiali e surrealismo: attrazione....
Share