13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 19, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Moreno De Col riconfermato alla presidenza dell'Appia di Belluno

Moreno De Col riconfermato alla presidenza dell’Appia di Belluno

Moreno De Col
Moreno De Col

Con votazione unanime, Moreno De Col è stato riconfermato alla guida dell’APPIA. Questo quanto è emerso al termine dell’assemblea elettiva tenutasi oggi, sabato 7 settembre, nella sede provinciale dell’Associazione. Nel suo impegno, De Col sarà affiancato da una presidenza composta da Elisa Bergagnin, Ruggero Candeago, Claudio Faloppa, Ivano Paganin, Ruggero Scopel, Massimo Sposato e Luca Zanfron.

Nel suo intervento, il presidente si è soffermato in particolare sui temi di stretta attualità: la perdurante, difficile congiuntura in atto e le misure per affrontarla; chiedendosi se il dibattito politico di questi ultimi mesi – tutto incentrato su IMU, sull’aumento di un punto percentuale dell’IVA, sulle ulteriori risposte da dare agli esodati e sulla stabilizzazione dei precari – non abbia finito col distogliere l’attenzione dell’Esecutivo dai temi veri cui dare risposte se si vuole rilanciare l’economia e riavviare crescita e occupazione.

Alcuni interventi del governo Letta (incentivi alle ristrutturazioni, al risparmio energetico, per la riqualificazione in chiave antisismica degli edifici; lo sblocco dei lavori pubblici e il pagamento di una tranche dei debiti della P.A.) sono andati nella giusta direzione; per il resto, tuttavia, siamo ancora alle troppe, inutili enunciazioni.

Poco o nulla è stato fatto in tema di riduzione della pressione fiscale, di semplificazione e riduzione dell’apparato burocratico, di riduzione del costo del lavoro. Al contrario, gli adempimenti aumentano. Si considerino, ad esempio, quelli in tema di sicurezza e di formazione obbligatoria la cui incidenza, anche in termini economici, su fatturati aziendali che ben che vada sono stabili, finiscono per essere sempre più pesanti.

Le condizioni del mercato del credito rimangono tese; nei primi quattro mesi dell’anno si è accentuata la flessione dei prestiti nei confronti in particolare delle Pmi che scontano una minore capacità di sostituire i prestiti bancari con altri finanziamenti. Si tratta di questioni sulle quali l’azione della CNA, di Rete Imprese Italia deve essere più stringente, più decisa.

“Ma anche a livello regionale e locale – ha continuato De Col – alcuni temi vanno posti con forza. Dobbiamo riprendere in mano la questione della salvaguardia della provincia o, almeno, di un Ente di area vasta cui attribuire le competenze stabilite dallo statuto regionale. C’è, poi, l’indifferibile necessità di far sì che la programmazione comunitaria 2014- 2020 possa rappresentare per la montagna veneta e bellunese in particolare, un’opportunità di gestione di risorse destinate allo sviluppo locale. Ancora, è necessario riorientare con nuove logiche i fondi Brancher e Letta. Sul piano regionale, unitamente alle altre CNA provinciali, dopo l’esperienza positiva del consorzio fidi Sviluppo Artigiano e dell’Ente di formazione ECIPA, stiamo avviando una seria riflessione sulla messa in comune di altre attività quali la promozione e l’internazionalizzazione. Tutto questo al fine di ottimizzare servizi e programmi che difficilmente potrebbero essere realizzati su scala provinciale o per limitato numero di utilizzatori o per gli elevati costi”.

“Il mercato cambia, le imprese cambiano, anche le Associazioni devono cambiare. Anzi, proprio a loro compete l’obbligo di diventare il motore del cambiamento con idee, stimoli, proposte. Ed è questa la linea che – ha concluso De Col – intendiamo perseguire nel prossimo quadriennio”.

I lavori si sono conclusi con il saluto del presidente Regionale Conte a cui sono seguiti numerosi interventi dei delegati e con l’approvazione del bilancio consuntivo 2012 dell’Associazione

Share
- Advertisment -



Popolari

Gli appuntamenti di settembre e ottobre all’Insolita storia

Proseguono gli appuntamenti culturali al bar Insolita Storia di Belluno. Dopo il successo di giovedì 17 settembre con la presentazione del libro "sette giorni...

Auto e moto d’epoca. Il più importante mercato europeo dal 22 al 25 ottobre alla Fiera di Padova

Torna la rassegna Auto e moto d'epoca alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre 2020 L'edizione di quest'anno inizia all’insegna dell’emozione con due...

L’Ugo nel pagliaio. Venerdì alla Libreria Tarantola la presentazione del libro di Rapezzi

Riprendono gli incontri alla Libreria Tarantola di Belluno. Venerdì 25 settembre con inizio alle 18.30 si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Ugo Rapezzi....

Contributi regionali per 6 milioni e mezzo per la valorizzazione delle destinazioni turistiche i

Venezia, 18 settembre 2020   “Le conseguenze del lungo periodo di lockdown ci hanno imposto la necessità di un rilancio complessivo e immediato dell’economia veneta...
Share