13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 24, 2022
Home Cronaca/Politica Schede sanitarie: il Gruppo consiliare del Partito Democratico e il Gruppo consiliare...

Schede sanitarie: il Gruppo consiliare del Partito Democratico e il Gruppo consiliare Tutti X Belluno chiedono la convocazione della Terza Commissione

Irma Visalli
Irma Visalli

“Come noto, a giugno sono state pubblicate le schede sanitarie in base alle quali saranno riorganizzate tutte le strutture sanitarie pubbliche e private nei prossimi anni. Come consiglieri di Belluno – scrivono in una nota Irma Visalli e Patrizia Burigo rispettivamente per il Gruppo consiliare del Partito Democratico e per il Gruppo consiliare Tutti X Belluno –  esprimiamo una grande preoccupazione per il possibile depotenziamento dell’Ospedale S. Martino ma anche per una complessiva assenza di visione d’insieme e di strategie sinergiche tra i vari poli della rete bellunese.

E non può bastare che l’ospedale di Belluno sia definito ospedale Hub, cioè nodo di riferimento provinciale – prosegue la nota – , perché a questo termine dovrebbe seguire contenuti concreti che a oggi mancano. Ne è un esempio il rischio di perdere l’Unità Operativa Complessa di Radioterapia dell’Ospedale di Belluno, struttura fondamentale per la diagnosi e cura delle neoplasie e quella di dermatologia, rifermenti essenziali a livello provinciale.

Sappiamo che la V commissione consiliare della Regione Veneto sta iniziando l’analisi delle schede e le audizioni per i soggetti territoriali interessati cui parteciperà anche il sindaco Massaro come presidente della conferenza dei sindaci dell’ULSS 1 .

Vista l’importanza dell’argomento e alla luce dello scadere del tempo per eventuali osservazioni (le audizioni saranno presumibilmente tra 17 e 19 luglio), abbiamo presentato una richiesta ai Presidenti del Consiglio e della Terza commissione affinché sia convocata CON URGENZA una commissione sull’argomento, aperta a tutti i consiglieri che vorranno per analizzare la situazione e dare al Sindaco un chiaro e condiviso mandato per correggere l’orientamento di cui sopra. vedi allegato) .

Ci è stata data garanzia che sarà convocata quanto prima. Confidiamo sia veramente così e che, nonostante il grave ritardo col quale l’amministrazione comunale si è mossa, il Sindaco abbia un indirizzo condiviso per incontrare la commissione regionale. Auspichiamo naturalmente che egli si attivi anche per una sinergia utile a tutto il bellunese con i Sindaci della conferenza dei sindaci dell’ULSS 2 e in primis con il Sindaco di Feltre.

Crediamo – concludono Visalli e Burigo –  che solo l’unità d’intenti imporrà alla Regione di correggere le schede sanitarie a vantaggio dell’intero territorio provinciale”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share